Mercedes in Austria con il nuovo pacchetto aerodinamico!

© AlbertFabrega

La scuderia di Brackley si è presentata al Red Bull Ring con delle novità riguardanti principalmente il comparto aerodinamico della vettura, intervenendo sui deviatori di flusso, ala posteriore al fine di migliorare l’efficienza aerodinamica e le zone vorticose.

Partendo dall’ala posteriore, possiamo notare che gli aerodinamici tramite CFD e galleria del vento, hanno apportato cinque deflettori verticali per lato che si estendono verso il basso, riprendendo il concetto introdotto da McLaren e Renault: pulire e dirigere i flussi in estrazione, rimuovendo le turbolenze.

Gli specchietti retrovisori, dopo aver subito un estensione della calotta esterna in Francia, adesso sono vincolati ulteriormente con un support verticale al sidepod, in prossimità del cono anti-intrusione di sicurezza (foto). Una soluzione che sta prendendo sempre più piega, proprio come fece Red Bull in Spagna sulla RB14: ciò favorisce l’assenza di eventuali vibrazioni e migliora i flussi verso il posteriore.

Nuova la presa d’aria per il condotto di raffreddamento del propulsore, adesso più ampia per mantenere al fresco il motore di Brixworth. Infine, ma non di poca importanza, è stato aggiunto un convogliatore calettato nella parte superiore del deviatore di flusso, anch’esso nuovo, in prossimità dell’intake laterali dei radiatori, proprio sopra la presa di raffreddamento. E’ stato inoltre modificato il bordo d’attacco del profilo del fondo piatto, il quale è ora attaccato alla base del bargeboard.

 

About the Author

Luigi Gabriele Gueli
Classe 1996', studente di Ingegneria Aerospaziale che nutre sin da bambino la passione per le 4ruote e gli aerei.