Mescole GP Monaco: le scelte dei piloti

© Andy Hone / LAT Images

La FIA ha comunicato a Pirelli il numero di set di pneumatici e mescole scelti da ciascun pilota per il Gran Premio di Monaco (23-26 Maggio)

La casa milanese fornitrice degli pneumatici ha rilasciato la scelta di mescole e pneumatici da parte dei piloti in occasione del Gran Premio di Monaco che si disputerà sul Circuito di Montecarlo: le mescole a disposizione dei piloti saranno chiaramente le P Zero White Hard, Yellow Medium e Red Soft rispettivamente con compound C3, C4 e C5. Lo scorso anno furono utilizzate le Red Supersoft, Purple UltraSoft e Pink Hypersoft.

A Monaco la deportanza è ai massimi livelli e il grip sui pneumatici è fondamentale. Il giro è il più corto dell’anno e presenta la curva più lenta, il tornante Fairmont (ex Loews). Il circuito viene aperto alla circolazione stradale dopo le sessioni. Spesso è sporco e scivoloso, con un’evoluzione variabile del tracciato.

I livelli di usura e degrado sono generalmente i più bassi di tutto l’anno. È una pista poco impegnativa per i pneumatici.
Su questo circuito è molto difficile sorpassare, quindi le qualifiche sono fondamentali. L’ingresso della safety car è sempre molto probabile e può influire sulla strategia.

Il meteo può essere variabile in questo periodo dell’anno: una gara sul bagnato a Monaco rappresenta una sfida nella sfida.

Strategie di scelta simili tra tutti i piloti, ad eccezione di Renault e Haas che differenzia la scelta di compound duri e morbidi tra i piloti: Daniel Ricciardo avrà a disposizione 2 set di Hard ed 1 di Medium mentre Nico Hulkenberg solamente 1 set di gomme dure e 2 morbide. Russell e Kubica sono gli unici ad avere il maggior numero di treni di gomme medie, 3 set per pilota.

In fotocopia Ferrari e Red Bull: entrambe detengono il maggior numero di gomme morbide, ben 11 terni a pilota ed il minor numero di gomme medie, solamente un treno per pilota. Il resto del gruppo si mantiene con strategie equilibrate, con una media di 9-10 set di Soft, 1-2 di medium e 1-2 di Hard.

© Pirelli

About the Author

Luigi Gabriele Gueli
Classe 1996', studente di Ingegneria Aerospaziale che nutre sin da bambino la passione per le 4ruote e gli aerei.