Montezemolo: “Con il gioco di squadra anche noi vincevamo!”

Dopo il Gran Premio d’Italia, Luca Cordero di Montezemolo è stato intervistato da BBC Sport, e ha parlato del risultato del GP e della Ferrari.

Montezemolo è stato per molti anni al muretto Ferrari, ricoprendo il ruolo sia di presidente e amministratore delegato dell’Azienda, sia team principal della Scuderia Ferrari.

Montezemolo ha espresso la sua opinione riguardo alla gara della Mercedes, difendendola per il gioco di squadra fatto a Monza.
Montezemolo ha dichiarato: “Quando ero presidente e CEO, abbiamo vinto dei campionati in questo modo. Questo è ormai storia e Bottas non ha fatto nulla di sbagliato. Avrei fatto lo stesso. Le fossi stato il responsabile della Ferrari, nelle stesse condizioni della Mercedes, avrei fatto le stesse scelte. E la Ferrari le ha fatte in passato: con Kimi Raikkonen e Felipe Massa, con Michael Schumacher e Rubens Barrichello e con Schumi ed Eddie Irvine.”

L’avvocato ha anche commentato le esternazioni di Arrivabene secondo le quali la Ferrari assume piloti e non maggiordomi. “Ho sentito molte critiche sulle scelte Mercedes. È difficile vincere, ma è ancora più difficile vedere vincere vincere gli altri e accettare la sconfitta” ha dichiarato Montezemolo.

Montezemolo ha concluso l’Intervista criticando il comportamento dei tifosi di Monza, ‘colpevoli’ di aver fischiato Hamilton sul podio e durante la Drivers Parade: “Non sono contento di quello che ho visto. Lewis è un grandissimo campione è stato molto corretto e ha fatto una grande gara. È stato fantastico. Quello però che non mi è piaciuto sono stati i fischi e questo mi lascia molto deluso.”