Nuovi bargeboards a Montrèal: si cerca l’efficienza aerodinamica

© MLat

Procede lo sviluppo delle vetture da parte dei team, e in occasione del GP sul circuito “Gilles Villeneuve”, hanno portato degli aggiornamenti riguardanti il comparto aerodinamico delle monoposto. Il circuito richiede poco carico aerodinamico di per sè, ma è fondamentale avere un’ottima trazione durante la percorrenza dei tratti in uscita dalle curve e chicane presenti .

Questi elementi aerodinamici, posizionati tra le ruote anteriori e le pance, svolgono una funzione energizzare il flusso dirigendo i vortici d’aria  provenienti dall’ala anteriore, mentre nella parte inferiore, i generatori di vortici dirigono il flusso a contatto con il fondo mantenendo la stabilità della vettura.

Oltre alla scuderia di Maranello, la Haas ha portato insieme ai bargeboards un nuovo fondo vettura: sono presenti adesso sei piccoli generatori di vortici divisi in due livelli accanto al braccio inferiore della sospensione posteriore, mentre davanti le ruote posteriori adesso vengono adottati cinque soffiaggi a conchiglia per ridurre il tyre squirt. Nuovi deviatori di flusso e soprattutto nuovo sistema di ancoraggio degli specchiati, direttamente vincolati alla parte superiore del deviatore di flusso: quest’ultimo un pò di scuola Ferrari.