Perez: “Siamo dove vorremmo essere”

Sergio Perez ha parlato dell’inizio di stagione suo e del suo team, parlando anche di aggiornamenti della monoposto

Il messicano Sergio Perez, pilota della Racing Point, è stato uno dei quattro piloti convocati alla prima conferenza stampa del Gran Premio di Cina.

Perez ha subito parlato dello stato di aggiornamento della monoposto, che sembra molto competitiva seppur un pò indietro rispetto a quanto previsto: “L’aggiornamento portato ad inizio stagione è stato provato molto poco, quindi rischiamo di essere rallentati nella lotta a metà griglia. Tuttavia siamo nella situazione che vorremmo, quindi non possiamo lamentarci. Siamo già andati a punti e sono sicuro che raggiungeremo i nostri obiettivi, 

In merito al tracciato ed alla sua morfologia, Perez ha dichiarato:“Curva uno è difficile. Soprattutto la prima volta che si affronta. È difficile trovare la corda, vedremo come cambierà con le nuove monoposto. Dovremo vedere anche se ci sarà vento, perchè in quella curva è molto influente.”

Come per gli altri piloti intervistati oggi, anche al messicano è stato chiesto in che epoca gli sarebbe piaciuto correre. Perez ha riposto: “In che anni mi sarebbe piaciuto correre? Sicuramente tra gli anni ’60 e ’70 era più emozionante e l’atmosfera sembrava più rilassata. Oggi è troppo stressante.”

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.