Perez sulle voci su McLaren

Il pilota messicano Sergio Perez ha risposto ai rumour che lo vogliono in trattativa con la casa di Woking

Sergio Perez ha ammesso le trattative condotte con la McLaren per tornare a Woking come pilota titolare nel 2019.

Nonostante l’interesse confermato dalla McLaren, Perez ha affermato che era in procinto di firmare un accordo con un’altra scuderia quando è avvenuta la riunione.

La scuderia di Woking ha già confermato ufficialmente di aver negoziato con Perez per sostituire Stoffel Vandoorne, il quale lascerà la McLaren a fine stagione. Il pilota messicano ha confermato i contatti con la scuderia inglese, ma ha dichiarato di non essere stato molto interessato.

C’è stata una trattativa, ma oramai avevo già deciso cosa fare. Erano molto interessati a me, ma sapevo quali sarebbero state le mie intenzione in realtà. Sono contento di quello che ho in mano, penso che sia l’opzione migliore per il mio futuro“, ha dichiarato il messicano.

Devono essere confermati ancora sette sedili per il 2019: per Perez vi sono le opzioni Haas o la permanenza alla Force India (opzione più probabile).

Se non si è alla Mercedes o alla Ferrari, la Force India è un’ottima soluzione. In questi anni sono stato benissimo e la macchina ha dimostrato di essere veloce, quindi non è affatto un brutto posto“, ha concluso l’ex pilota della McLaren.

Perez ha quindi spento le voci su un suo ritorno alla McLaren dopo l’avventura nel 2013: “La McLaren è una grande scuderia, ma non mi sono mai adattato al 100%“, ha riconosciuto il messicano.