Pierre Gasly al capolinea in Red Bull?

Un altro weekend da dimenticare per Pierre Gasly, che vede sempre più lontana la rinconferma in Red Bull. Helmut Marko: “La differenza tra lui e Verstappen è abissale”.

Il successo di Max Verstappen in Austria ha riportato ottimismo nel team Red Bull, che ha messo a segno la prima vittoria stagionale. Vittoria storica, essendo la prima con il motore Honda, che riporta un pilota di F1 sul gradino più alto del podio, tredici anni dopo l’ultimo successo.

Eppure in Red Bull continuano i dubbi sul futuro di Pierre Gasly. Il giovane pilota Francese ha chiuso il gran premio in settima posizione ed è stato doppiato dal compagno di squadra . Una prestazione che si aggiunge ad altre gare deludenti. Il Francese infatti ha racimolato solo 43 punti in campionato , 83 in meno rispetto al compagno di squadra.

L’ex Toro Rosso, infatti, non ha mai vinto un confronto con Verstappen, nè in gara e nè in qualifica, fatta eccezione per le qualifiche del gran premio del Canada,quando il pilota Olandese uscì nel Q2 a causa di un errore di strategia, mentre il transalpino si classificò quinto.

Ad inizio stagione la Red Bull riponeva grande fiducia sul pilota di Rouen. Gasly infatti veniva da una buona stagione in Toro Rosso, dove aveva ottenuto ottimi risultati. Fiducia che venne meno già dopo il gran premio d’Australia, quando il Francese non riuscì a qualificarsi per il Q2 in qualifica e non andò oltre l’undicesima posizione in gara.

Dopo l’ennesimo weekend da dimenticare, le voci di un possibile licenziamento a fine stagione diventano sempre più insistenti. Le parole di Helmut Marko contribuiscono ad aumentare la probabilità di un possibile addio:

“Essere il compagno di box di Max Verstappen non è per niente facile perchè stiamo parlando di un talento eccezionale ma la velocità e i risultati di Gasly sono semplicemente inaccettabili. Nelle ultime gare, in particolare, la differenza tra lui e Verstappen è stata disarmante”.

In caso di addio a fine stagione, per sostituire Gasly in Red Bull, oltre ai nomi di Daniil Kvyat e Nico Hulkemberg, sembra spuntare anche l’ ipotesi Fernando Alonso. Infatti, non è un segreto che il due volte campione del mondo desideri fortemente di tornare nel circus in sella ad un top team.