Piloti Toro Rosso: “Abbiamo un buon ritmo, speriamo di fare qualche sorpasso”

Piloti Toro Rosso: "Abbiamo il giusto ritmo, speriamo di fare qualche sorpasso"© Scuderia Toro Rosso

Kvyat e Albon sentono di aver trovato il giusto feeling con la monoposto e domani avranno nel mirino la top 10

Orfana di un pilota, la Toro Rosso è riuscita a limitare i danni durante le qualifiche del Gran Premio di Cina.

Daniil Kvyat, unico driver a essere sceso in pista, partirà infatti dall’undicesima posizione: un piazzamento che non entusiasma certamente il pilota russo, consapevole però di aver fatto tutto il possibile per ottenere quanto meno un buon risultato.

È stata una qualifica difficile, come sempre. Un gap veramente piccolissimo separava un paio di macchine, quindi un decimo di secondo avrebbe voluto dire due o tre posizioni sulla griglia. Penso di aver fatto del mio meglio oggi e la macchina si è comportata abbastanza bene, ma abbiamo ancora del margine di miglioramento da colmare”.

Nonostante i risultati e le difficoltà, secondo Kvyat quella andata in scena sul circuito cinese sarebbe la qualifica finora migliore ottenuta dalla Toro Rosso, che però ha ancora del lavoro da fare.

Tuttavia, il pilota russo si è anche detto ottimista in vista della gara di domani, considerando il fatto che la macchina è apparsa comunque abbastanza competitiva e la posizione di partenza potrebbe favorirlo per puntare a chiudere almeno dentro la top 10.

Per quanto riguarda Alex Albon, invece, il weekend di Shanghai non stato finora così positivo: il giovane pilota, infatti, è stato protagonista di un brutto incidente durante le libere 3, che ha costretto i meccanici a lavorare sodo per cercare di riportare alla luce la monoposto ormai disintegrata. 

Un incidente che è costato caro ad Albon, impossibilitato a disputare le tre sessioni di qualifica: una delusione poco celata, che però lascia spazio anche alla voglia di rimediare all’errore e dare il 100% durante la gara di domani.

Guardando al lato positivo, abbiamo avuto una buona seconda sessione di prove libere e il nostro ritmo sembrava forte, quindi sono ottimista per la gara di domani. Non sarà facile, ma penso che avremo il ritmo per fare qualche sorpasso e, si spera, anche per ottenere qualche punto in più”.

In merito all’incidente, Albon ha dichiarato di essere deluso per aver commesso un simile errore e di essere stato troppo avido in termini di acceleratore: nella speranza infatti di registrare un buon tempo, il giovani ha perso il controllo della monoposto, che è appunto andata a schiantarsi contro il muro del rettilineo d’arrivo, fortunatamente senza provocargli alcuna ferita.