Red Bull, Horner attacca la Ferrari: “Tengono in ostaggio la F1”

In questi giorni di rivoluzione per la Formula 1, la Ferrari rappresenta la variabile pazza. Questo perché il boss della FCA Sergio Marchionne ha più volte ribadito la ‘minaccia’ concreta che la Ferrari possa uscire dalla F1 se le prossime regole tecniche non dovessero soddisfare il Cavalllino. Ciò è stato l’argomento del team principal Red Bull Christian Horner che ha proprio attaccato la Ferrari per ‘tenere in ostaggio’ Liberty Media e la F1.

“Trovo che tutto ciò sia irrispettoso nei confronti di Brawn.” – ha detto il manager inglese a El Confidencial (Spagna) – “Lui è uno degli ingegneri di maggior successo di tutta la storia. Liberty Media sa cos’è il business e sta a loro decidere cos’è il meglio per la F1. Ferrari e Mercedes arrabbiate? Potrebbe essere un male per loro così come per noi, ma è Liberty Media che decide cosa la Formula 1 deve diventare.”

Horner continua sottolineando come questa questione stia quasi spaccando il paddock della F1. “Che ci siano due schieramenti diversi è inevitabile. FIA e FOM stanno lavorando sulle regole, ma sta solo ai team decidere se farne parte o no. Noi non faremo alcuna influenza. È loro e solo loro il compito di sapere cosa vogliono. Ovviamente tutti vogliamo che la Ferrari continui, mi piace combattere contro una squadra così storica. Ma sbagliano a tenere in ostaggio la Formula 1.”