Renault, le parole dei piloti dopo le qualifiche di Singapore

Hulkenberg (10°): "Frustrante"; Sainz (12°): "Dobbiamo fare analisi"

Un po’ sotto le aspettative la scuderia di Enstone in quel di Singapore. La macchina, presentatasi come “prima delle altre” (come poi era in prova libera), sembrava “volare”. Invece Hulkenberg è stato il peggiore della Q3 e Carlos Sainz ha terminato le qualifiche in Q2 con il 12° tempo.

Queste le parole dei due piloti.

Hulkenberg: “E’ un po’ frustrante perchè avevamo il potenziale per stare più in alto nella griglia. Il passo nelle qualifiche non era così male come sembrava nel finale delle qualifiche. La nostra possibilità oggi era il settimo, oppure l’ottavo, posto. Rimaniamo comunque positivi, abbiamo veramente un buon passo gara. Le gomme e la gestione della gara saranno cruciali. Partire con le Hyper non è facile, ma andranno gestite nel miglior modo possibile. Voglio fare una buona gara e ottimizzare tutto”.

Sainz: “Questo risultato è veramente deludente. La macchina in Q1 era buona, ma avanzando avevamo meno grip alle gomme posteriori. Quando perdi grip durante la sessione, è veramente difficile concludere un giro perfetto. Abbiamo bisogno di analizzare cos’è successo, perchè abbiamo perso colpi. Rimaniamo ottimisti per domani, abbiamo una buona scelta a livello strategico. Il nostro obiettivo era stare più in avanti in griglia, ma i punti si fanno in gara”.