Rosberg in pole, le due Ferrari in seconda fila

Nico Rosberg ha conquistato la pole position nel GP di SPA-Francorchamps con il tempo di 1’46″744.
A giocare un ruolo importante per la prestazione di Nico, ci sono stati gli intoppi che ha avuto Hamilton durante il weekend. Nico però, avvantaggiato proprio dalla situazione del compagno di squadra ha tentato una mossa “azzardata” disputando la Q2 con gomme Soft.
Proprio grazie alla superprestazione ottenuta in Q2, Nico domani potrà fare la gara su Hamilton, in modo dare cuperare importanti punti visto che entrambi partiranno con pneumatici Soft, con la differenza che l’inglese scatterà dal fondo dello schieramento.

In seconda posizione partirà l’olandese Max Verstappen, che aveva chiesto una grande quantità di tifo come se questo per lui fosse il Gran Premio di casa. Il giovane olandese è stato accontentato dai sui fan e non li ha delusi.
Grazie anche al grande lavoro fatto da lui e dai meccanici durante il venerdì, Max si è trovato a guidare una macchina perfetta che gli ha permesso di capitalizzare al meglio la qualifica. Il ragazzino della Red Bull è riuscito a stampare uno strepitoso 1’46″893 nel primo tentativo della Q3, portando la sua RB12 in seconda posizione.

Seconda fila per le Rosse, con il “Re di SPA” Kimi Raikkonen che si è messo alle spalle Sebastian Vettel. Il finlandese è stato più lento di Verstappen di appena 17 millesimi. Nico Rosberg è a 166 millesimi di distanza, ed è la prima volta in stagione che la Ferrari più veloce è così vicina alla Mercedes.
Vettel ha lamentato un piccolo problema con gli pneumatici, che hanno causato il suo ritardo.
La Ferrari però, domani potrebbe essere davvero pericolosa, visto che nella prima parte di gara i piloti della Rossa avranno pneumatici SuperSoft a differenza di Rosberg che avrà pneumatici soft.

Quinta posizione per Daniel Ricciardo, che ha un pò deluso le aspetative: l’australiano però ha perso la calma durante il primo stint della Q3, quando un piccolo errore lo ha portato a vanificare il suo giro migliore.
Dietro di lui ci sono le due Force India, con Perez che ha preceduto ancora una volta Nico Hulkenberg, che domani partirà settimo.

Ottava posizione per Vallteri Bottas, che ha preceduto il vero eroe di giornata: il britannico Jenson Button.
Button si è arrampicato fino alla nona posizione tirando fuori il 120% dalla sua monoposto e precedendo Felipe Massa, altro pilota Williams.

Appena fuori dalla top ten troviamo Romain Grosjean, che precede Magnussen e Gutierrez. Il messicano, però, partirà arretrato di cinque posizioni, vista la sanzione comminatagli dalla direzione di gara per aver ostacolato pericolosamente Wehrlein al Raidillon durante la terza sessione di prove libere.
Quattordicesima piazza per Joylon Palmer, che mette a segno la sua migliore prestazione stagionale.
In quindicesima posizione troviamo la Toro Rosso di Carlos Sainz, seguito dal giovane talento Pascal Wehrlein su Manor.
Diciassettesima posizione per il brasiliano Felipe Nasr, seguito dal debuttante Esteban Ocon.
Diciannovesima posizione per un davvero deludente Daniil Kvyat, che sembra non riuscire a riprendersi dal brutto trattamento subito in Red Bull.
Ventesima posizione per lo svedese Marcus Ericsson, che avrebbe chiuso lo schieramento se non fosse stato per le 90 posizioni di penalità inflitte ad Alonso ed Hamilton.

Infatti saranno proprio Alonso e Hamilton a chiudere lo schieramento.
Ventunesima posizione per Fernando Alonso, che ha 35 posizioni di penalità da scontare a causa del cedimento della quinta power unit omologata. Ma è andata davvero molto peggio a Lewis Hamilton.

Il britannico, infatti, si è visto infliggere ben 55 posizioni di penalità dalla direzione di gara per i diversi guai avuti con le componenti della power unit. Hamilton e gli uomini della Mercedes, però, non hanno mai nascosto la propria strategia, cercando di lavorare solo in ottica gara e non facendo superare nemmeno la Q1 ad Hamilton. Lewis domani, vista la necessità di una grandissima rimonta, ha pensato solo a trovare il giusto setup per la gara e scatterà con pneumatici medi.