Ross Brawn sulla Red Bull: “Se vogliono vincere devono connettere Honda alla realtà della F1”

La prossima stagione sarà veramente importante per la Red Bull. Dopo un lungo rapporto con la Renault che ha portato a quattro titoli dal 2010 al 2013 ma anche ad alcuni litigi negli ultimi anni, il team austriaco gareggierà nel mondiale 2019 con le power unit Honda. Una scommessa, dato che il motorista giapponese veniva da un disastroso rapporto con McLaren, ma anche una scelta ponderata, dati i miglioramenti visti nel 2018 con la Toro Rosso.

Secondo Ross Brawn, però, per far che si che la partnership funzioni bisogna far capire alla Honda cosa sia la vera Formula 1. “Quando arrivai in Honda erano ben lontani da ciò che era necessario per aver successo nel Circus.”, afferma il direttore generale della F1 basandosi sulla sua breve esperienza per il team giapponese. “Pensavano che il loro motore fosse uno dei migliori quando io, che venivo dall’ambiente Ferrari, sapevo che era palese che non lo fossero.”

“Quindi sarà importante, e lo era anche allora, connettere la Honda alla realtà a cui stanno lavorando, aiutandoli a capire quali siano le priorità e su dove devono concentrarsi. Penso che la Red Bull sarà brava a dare chiarezza sotto questo punto di vista. Inoltre sa già i punti forti e deboli della power unit grazie a Toro Rosso, quindi sanno già su cosa devono concentrarsi e quali siano le cose giuste.”

Poi Ross torna indietro alla stagione conclusa e ai progressi fatti dalla Honda grazie all’anno con il team di Faenza. “Sembra che nel 2018 abbiano fatto molto progressi. Dopo il capitolo disastroso con la McLaren era giusto voltare pagina, la Red Bull fa grandi macchine. Per Honda sarà un’occasione speciale. Se saranno in grado di lottare già da subito per il titolo? Questo non lo so, se accaddesse sarebbe una cosa speciale. Comunque mi aspetto che Red Bull continui a vincere delle gare.”

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)