Secondo la Honda il motore di Alonso non aveva problemi

Si infittisce il mistero attorno al ritiro di Fernando Alonso in questo Gran Premio del Belgio.

Stando a quanto riferito dalla Honda tramite Tasuke Hasegawa, i dati raccolti dalla vettura di Fernando Alonso non segnalerebbero nessuna anomalia, quindi sembra che il ritiro sia stata solo una precauzione presa dal pilota.

Alonso infatti si è lamentato via radio di un problema con il suo motore, tanto da costringere la McLaren a richiamarlo ai box dopo 25 giri di gara per ritirare la monoposto.

La Honda si dice comunque rammaricata per le performance della power unit. Hasegawa, comunque ha confermato che il ritiro di Alonso potrebbe essere stato causato da una sensazione errata del pilota e non direttamente dal motore, e questa tesi sarebbe appoggiata proprio dai dati scaricati dalla monoposto oltre che dai dati analizzati in tempo reale.

Hasegawa ha poi proseguito: “Pensiamo che in Belgio avremmo potuto cogliere qualche punto importante, quindi siamo molto contrariati per il risultato ottenuto. Alonso, dopo un’ottima partenza, ha avuto delle difficoltà e poi ha iniziato a dire via radio che aveva dei problemi con il motore. Il ritiro dell’auto è stato quindi precauzionale.”

Se Alonso avesse deciso di ritirarsi dalla gara senza un reale problema ma solo per una crisi di nervi, allora tra lui e la Honda inizierebbe davvero un periodo guerra fredda: Alonso rimarca ormai da tempo il fatto che con una diversa power unit potrebbe essere un concorrente per il titolo, mentre la Honda ribadisce che i tecnici stanno lavorando al massimo della loro forza per riuscire a creare una power unit competitiva.

Alonso ha dato segni di cedimento nervoso in qualche occasione durante la gara, prima con un “Non parlatemi più fino a fine gara, non mi interessa dei distacchi!”, dopo con un “Perchè avete fermato Stoffel per il pit stop? Era l’unica monoposto che potevo superare!” e infine con un “NO POWER!” sbraitato al suo ingegnere di pista.

Senza una seria scossa da parte della Honda, Alonso è davvero destinato a cercare una monoposto per il 2018.