Toro Rosso: Kvyat o Buemi con Hartley?

La Toro Rosso è in fermento per formare la line up per il 2019.
Dopo la firma di Gasly per la Red Bull, la scuderia di Faenza ha diversi nodi da sciogliere per formare la line up.

Il primo nodo riguarda il ‘kiwi’ Brendon Hartley, che ancora non ha rinnovato il suo contratto. I risultati non ottimi e la sfortuna non aiutano di certo il neozelandese, ma la Toro Rosso dovrebbe confermarlo per un’altra stagione a meno di sorprese.
La scelta del neozelandese sarebbe anche relativa al fatto che la Red Bull ha visto snellirsi di molto il programma dedicato ai giovani piloti. Molti giovani, infatti, hanno deciso di allontanarsi dal programma di Helmut Marko dopo quanto accaduto con Verstappen e Kvyat.

E proprio quest’ultimo potrebbe essere l’altro nodo da sciogliere. I contatti fra la Toro Rosso ed il russo si sono intensificati e, durante il weekend di Monza, le parti si sono incontrate nel paddock. Kvyat sarebbe un elemento strategico non trascurabile per diversi motivi: ha la superlicenza, ha esperienza e, soprattutto, conosce molti segreti della Ferrari.
Marko ha confermato che il russo rimane il principale candidato per occupare il sedile lasciato libero da Gasly. Nonostante l’appiedamento improvviso della passata stagione, avvenuto dopo il GP degli Stati Uniti, i rapporti tra Marko e Kvyat sono rimasti buoni e il russo vuole tornare in pista.

Nei giorni passati, però, è arrivata una nuova variabile a complicare ulteriormente l’equazione: Sebastien Buemi.
Il pilota svizzero aveva già firmato a maggio un contratto con la Toro Rosso per essere il terzo pilota nel 2019. Questo vorrebbe dire che il pilota sarebbe comunque pronto a scendere in pista ma non per una stagione intera, visto il suo impegno nel WEC e in Formula E.
Lo svizzero, comunque, è stato a Faenza nei giorni scorsi per fare il sedile, segno che le cose potrebbero cambiare rapidamente, anche a stagione in corso.

Buemi a Faenza per fare il sedile della Toro Rosso

I tentacoli della Toro Rosso, comunque, si sono mossi in moltissime direzioni, tanto che Marko ha contattato anche Antonio Giovinazzi. Proprio lo stesso Marko, però, ha fatto capire che il pilota di Martina Franca non è sul mercato.
L’ex pilota austriaco ha dichiarato: “Kvyat penso che sia maturato nell’ultimo anno, ma non abbiamo fretta. Abbiamo una lunga lista di nomi e piano piano risolveremo il nostro problema. Non prenderemo piloti che non siano sotto contratto con noi. Giovinazzi? Ci abbiamo provato ma ci hanno fatto chiaramente capire che sta per andare da qualche altra parte”.