Toro Rosso, le parole dei piloti dopo le qualifiche di Singapore

Gasly: "Weekend molto difficile qui a Singapore", Hartley: "Non come ci aspettavamo, ma puntiamo ai punti"

I piloti della Toro Rosso hanno vissuto una dei tanti sabati negativi della stagione a Singapore.
I due portacolori del team di Faenza motorizzato Honda si sono classificati in quattordicesima e diciassettesima posizione, con Gasly che ha preceduto Hartley.

Pierre Gasly: “Per noi è stato un weekend molto difficile per noi. Non eravamo competitivi come ci aspettavamo. Oggi siamo andati un pò meglio ma non c’era molto che potessimo fare per competere con gli altri team per il passaggio in Q3. Abbiamo lottato con il bilanciamento e con il grip, non riuscivamo a trovare la giusta combinazione. Purtroppo non siamo riusciti a coniugare tutto al meglio, e questo ci ha reso difficile trovare la migliore prestazione possibile. Speriamo di recuperare qualche posizione domani in gara. Sappiamo che a Singapore è difficile, ma possiamo cercare di guadagnare posizioni allungato la vita degli pneumatici, e proprio questo sarà il nostro obiettivo”

Brendon Hartley: “Abbiamo avuto una sessione molto difficile in FP3. Abbiamo operato alcune modifiche sull’auto per cercare di aumentare le prestazioni e le simulazioni dicevano che saremmo stati in grado di passare il taglio. Non sono andato in Q2 per poco. Ho trovato un pò di traffico nel primo tentativo, e ho commesso un paio di piccoli errori durante il secondo tentativo. Pierre è stato più veloce di me di poco più di un decimo ed è pochissimo. Ma basta per fare la differenza tra passare al Q2 e rimanere fuori al Q1. La pista è molto difficile, molte volte non riesci ad uscire più di due volte dai box. Ieri siamo andati bene con le gomme, il che è stato positivo, quindi resto fiducioso sul fatto che possiamo far funzionare la strategia e cercare di arrivare ai punti in gara. Vedremo cosa succederà in gara”