Vandoorne pilota della Mercedes al simulatore

Stoffel Vandoorne inizierà una nuova avventura in Formula E dalla prossima stagione, pur rimanendo molto vicino al mondo della Formula 1

Il pilota belga della McLaren, che l’anno prossimo non avrà più un volante in Formula 1, ha firmato un accordo per gareggiare in Formula E con il team di HWA AG.

Il team, strettamente legato a Mercedes, ha aperto a Stoffel Vandoorne le porte di una nuova ed importantissima occasione: pilotare per la Mercedes.

Stoffel infatti sarà in forza alla Mercedes per quanto riguarda la guida al simulatore. Il belga, ritenuto non abbastanza aggressivo per gareggiare in Formula 1, avrà due importanti impegni da far combaciare.

Vandoorne, dopo un esordio pazzesco in Formula 1 in sostituzione di Alonso, ha sempre sofferto nel confronto diretto con il compagno di squadra, che è proprio Fernando Alonso. Il confronto tra i due è impietoso: lo spagnolo è finito molte volte davanti al compagno di squadra in gara, e Vandoorne non lo ho mai battuto in qualifica.

Il belga è stato scaricato dalla McLaren nel momento in cui sono stati sottoscritti i contratti di Norris e Sainz. Stoffel non ha avuto nessun preavviso, tanto da dover trovare un team per la prossima stagione in modo poco ortodosso: Stoffel ha telefonato ai vari manager delle squadre proprio mentre erano tutti a Valencia impegnati con i test prestagionali.

La Mercedes ha colto la palla al balzo, ingaggiando subito, tramite HWA AG, un pilota con esperienza diretta in Formula 1 e che potrebbe molto importante sia in pista con le monoposto elettriche, sia al simulatore. Inolltre, Vandoorne diventerebbe il primo pilota a guidare tre Power Unit diverse e anche questo fattore potrebbe essere molto importante e aver influito sulla scelta di Mercedes.

Nelle passate settimane, Vandoorne era stato associato alla Sauber, come compagno di Ericsson, con certezza quasi estrema, ma le cose sono rapidamente cambiate e anche Marcus si è ritrovato senza sedile.

Credit Photo: Google Immagini