Verstappen: “Posso lottare per il titolo!”

Max Verstappen RedBull. Credit Photo: Federico Basile

Dopo un inizio di stagione problematico e difficile, Max Verstappen ha conquistato la sua prima vittoria stagionale.

L’olandese è arrivato primo al traguardo del Gran Premio d’Austria dopo due gare in cui è andato a podio. Verstappen, infatti, ha conquistato il terzo posto in Canada, il secondo in Francia e, infine, ha conquistato la vittoria in Austria.

Questa vittoria, per la Red Bull è sicuramente molto importante, visto che il GP d’Austria è considerato il Gran Premio di casa per la Red Bull.
Verstappen ha dovuto fare i conti, oltre che con i suoi avversari, con molti problemi legati alla vettura e agli pneumatici. Oltre al blistering che ha afflitto soprattutto Red Bull e Mercedes, alla power unit di Verstappen è stata tolta potenza per evitare problemi. Dopo il ritiro di Ricciardo, infatti, Horner ha deciso di depotenziare la power unit di Max per evitare un ‘doppio zero’.

Dopo questa vittoria, Verstappen è salito a quota 93 punti e al quinto posto in classifica piloti. Il ritardo su Vettel adesso è di 53 punti mentre, Kimi Raikkonen, che occupa la terza posizione, è a sole otto lunghezze. Quando i giornalisti di Sky Sport hanno chiesto al pilota olandese se fosse ancora in corsa per il titolo, Max ha risposto: “Beh, sicuramente non ci arrendiamo”. “Abbiamo fatto una buona gara – ha proseguito Max – e, ora che abbiamo un pò di potenza in più, possiamo lottare con quelli davanti.”

Ad ESPN, Horner ha dichiarato: “Noi stessi ci vediamo come degli outsider. Abbiamo discusso anche con Renault e il modo migliore per terminare il nostro rapporto è conquistare qualche altra vittoria. Ferrari e Mercedes hanno fatto un altro step e questo è preoccupante, ma adesso abbiamo più cavalli. Abbiamo uno dei migliori telai e forse la migliore aerodinamica e adesso, con questo motore, possiamo lottare con Mercedes e Ferrari.”

“Sicuramente nelle prossime gare faremo dei piccoli passi avanti, sia con la vettura che con il setup. Lavoreremo per essere più competitivi al sabato e migliori la domenica. Abbiamo una grande squadra e due ottimi piloti e, come ho detto, se miglioreremo il sabato saremo lì davanti la domenica” ha concluso Horner.