Vettel: “Niente scuse, errore mio”

Il tedesco non cerca scuse, si assume tutte responsabilità dell’accaduto chiede scusa a Verstappen

È un Vettel tranquillo, quello che si presenta alle interviste di rito post GP. 

Il tedesco è consapevole di avere tutte le colpe di quanto accaduto con Max Verstappen e non si nasconde dietro un dito.

Proprio alle interviste, Vettel ha dichiarato: “Pensavo ci fosse abbastanza spazio, l’errore è stato mio. Ho frenato tardi, ma lui era troppo vicino e l’ho colpito. Non ho potuto evitarlo e mi dispiace.”
Il tedesco ha poi proseguito: “Sarebbe stato troppo difficile per noi tenere le Red Bull dietro. Dopo il sorpasso che ho subito, ho cercato di riprenderlo. Lui era troppo veloce, io ho cercato di prenderlo ed ho sbagliato”

Sulla sua Ferrari SF90, Sebastian Vettel ha dichiarato: “Ero molto contento del passo gara, i meccanici mi hanno dato davvero una gran macchina. Sapevamo che le Red Bull sarebbero state veloci sul passo gara, ma non ci aspettavamo questa velocità”

Per il tedesco, il risultato di oggi è stato decisamente negativo: dopo il duro contatto con Verstappen è stato costretto a rientrare ai box, terminando la gara in ultima posizione.

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.