Whiting spiega perchè Vettel non è stato sanzionato a Sochi

Alla vigilia del Gran Premio di Suzuka, Hamilton ha chiesto chiarimenti sulle decisioni della direzione gara nei confronti di Vettel a Sochi

Il pilota britannico, al briefing dei piloti svoltosi a Suzuka prima del Gran Premio, ha chiesto a Whiting il perchè della mancata penalità a Sebastian Vettel dopo la difesa durissima di Sochi.
Lewis Hamilton ha dichiarato inaccettabile il comportamento del tedesco e ha chiesto chiarimenti sulle penalità. Il britannico ha sollevato la questione riguardante il doppio movimento del pilota indipendentemente dal fatto che il pilota si muova nella stessa direzione.

Hamilton ha perorato la sua causa spiegando che è stato chiaro il doppio movimento del pilota della Ferrari. La FIA si è più volte espressa su questo tema, spiegando che se un pilota si muove più di una volta per difendere la propria posizione, allora è messo sotto indagine.
Secondo il pilota della Mercedes, Vettel si è mosso la prima volta per difendersi dall’attacco di Hamilton e la seconda volta per avvantaggiarsi alla staccata.

Whiting ha spiegato che le azioni di Vettel, dal momento che sono state effettuate nella stessa direzione, sono da intendersi come un’unica manovra.

Tuttavia, ha anche dichiarato che la Race Direction cambierà posizione rispetto questo tipo di manovre. Se ci sarà un intervallo di tempo tra le manovre, anche se effettuate nella stessa direzione, il comportamento sarà messo sotto indagine.

Alla stampa, Whiting ha chiarito: “La ‘sanzione delle due mosse’ è generalmente messa in atto quando si effettua un movimento verso una direzione e poi se ne fa un altro in direzione opposta. Tutti hanno pensato che la fattispecie vista a Sochi rientrasse tra quelle sanzionabili. Quando ho visto l’on board di Hamilton per la prima volta, anche io ho pensato che si fosse mosso due volte.”

“Osservando le immagini TV riprese dalla pista, però, sembra tutto meno chiaro. Sembra che Vettel non si sia spostato con decisione la seconda volta. Sembra che lo abbia fatto per impostare la staccata. Non sembrano due mosse distinte, ecco perchè i commissari non hanno optato per la penalità. Non ha guardato lo specchietto per poi muoversi nuovamente, sembra quasi una manovra unica.” ha dichiarato Whiting.

2018 Russian Grand Prix, Sunday – Steve Etherington

Il direttore di gara ha poi chiarito: “Ho spiegato chiaramente ai piloti che effettuare due mosse, anche se nella stessa direzione, equivale a muoversi in due direzioni diverse. Se la manovra di Seb fosse stata più evidente, sarebbe stato sanzionato.”