ePrix Montréal: Di Grassi si prende Gara 1 e leadership! Buemi 4° tra rimonte e polemiche

Si è capovolto tutto! Lucas Di Grassi è uscito da una Gara 1 di Montréal piena di colpi di scena come vincitore e come il nuovo leader del mondiale, mentre Sébastien Buemi è uscito con una bella rimonta sì dalla 12a alla quarta posizione ma anche con tante polemiche tanto che il pilota svizzero nel post-gara è andato a lamentarsi con quasi tutti i piloti, più di tutti i 2 della Andretti (Da Costa e Frijns) e Daniel Abt per un ‘battibecchio’ nei box in cui il tedesco rallenta lo svizzero prima del cambio auto, poi quest’ultimo gli taglia la strada e il tedesco che arriva vicino al tamponamento. Con un’ultima gara a disposizione e soli 6 punti a separare Di Grassi e Buemi, Gara 2 di Montréal promette di essere emozionate quanto la prima!

Uno degli episodi chiave della gara è sicuramente l’incidente al giro 14 tra Loic Duval e Nick Heidfeld quando il tedesco della Mahindra prova l’attacco sul francese del team Dragon, con quest’ultimo che però lo chiude troppo arrivando ad un contatto in cui Heidfeld rompe il braccio della sospensione anteriore destra mentre Duval si guadagna una penalità Drive-Through. Un altro episodio importante però è anche quello dell’incidente di José Maria Lopez che con la DS Virgin perde il controllo andando a sbattere sul muro esterno e causando l’uscita della Safety Car al giro 25.

Tornando alle posizioni da podio, sono occupate dalle 2 Techeetah di Jean-Eric Vergne e Stephane Sarrazin che riescono ad avere la meglio sui rivali. 4° Buemi, poi Daniel Abt in quinta e Sam Bird in sesta posizione, a seguire Nicolas Prost al 7° posto. Parlando del team francese, ora la Renault eDams si trova a soli 2 punti dal terzo titolo costruttori consecutivo. 8° posto per la Jaguar di Mitch Evans, 9° l’Andretti di Robin Frijns, chiude la Top 10 la Mahindra di un Felix Rosenqvist crollato nel finale.