ePrix Parigi: Vergne dominatore, ma che botti nel finale!

Jean-Eric Vergne vince agevolmente l’ePrix Parigi e allunga nel campionato piloti. Il francese ha fatto sua la vittoria in casa grazie ad un secondo stint di gara fantastico, in cui si è portato fuori dai radar degli avversari. Ma è proprio dietro che abbiamo un finale pazzesco.

Lucas Di Grassi chiude 2° grazie alla strategia azzeccata di fermarsi un giro dopo e dopo una battaglia con Andre Lotterer. Il tedesco della Techeetah rimarrà però senza batteria e prima chiude male su di Grassi e poi causa l’incidente con Sam Bird. L’inglese riuscirà con una ruota rotta a chiudere 3°, ma sia lui che il brasiliano condannano il comportamento di Lotterer.

Sul traguardo abbiamo quindi un Maro Engel in una straordinaria quarta posizione per lui, considerato anche che era stato coinvolto al via in un mega-incidente con Prost, Blomqvist ed Evans. A seguire Sébastien Buemi in quinta posizione. Solo allora troviamo Lotterer in sesta posizione ma che potrebbe subire penalità.

Al 7° posto troviamo Daniel Abt, quindi in ottava posizione un Felix Rosenqvist sottotono. 9° Oliver Turvey, chiude la zona punti Josè Maria Lopèz. Anche l’argentino però non è stato proprio pulito, perchè, quando ha sorpassato Edoardo Mortara, lo ha mandato a muro. L’italo-svizzero della Venturi chiuderà al 13° posto questo ePrix Parigi.

A 4 gare dal termine la classifica piloti dice questo: Vergne leader a 147 punti, +31 su un Bird che veste il ruolo di unico rivale. Lontani ormai Rosenqvist (86) e Buemi (70). Il prossimo appuntamento è a Berlino tra 3 settimane.