Formula E | 2019 Monaco E-Prix, pole per Vergne!

Jean-Eric Vergne (FRA), DS TECHEETAH

Si sono appena concluse le qualifiche per la nona tappa del Campionato ABB FIA Formula E, sulle strade del circuito di Monaco, a Monte Carlo. In pole position si è piazzato Jean-Éric Vergne (DS Techeetah Formula E Team), davanti a Mitch Evans (Panasonic Jaguar Racing) e Pascal Wehrlein (Mahindra Racing)! Vediamo come si sono svolte le qualifiche.

Gruppo 1

In pista sono scesi Antonio Felix Da Costa (BMW i Andretti Motorsport), Robin Frijns (Envision Virgin Racing), Lucas di Grassi (Audi Sport Abt Schaeffler Formula E Team), Jêrome D’Ambrosio (Mahindra Racing) ed André Lotterer (DS Techeetah Formula E Team). Poche sorprese in questa sessione, con Lotterer che ha probabilmente commesso un errore ed ha finito molto staccato. Ecco i tempi:

1 – Da Costa: 50.375
2 – Frijns: 50.498
3 – Di Grassi: 50.502
4 – D’Ambrosio: 50.601
5 – Lotterer: 51.018

Gruppo 2

Nel gruppo 2 sono scesi in pista Jean-Éric Vergne (DS Techeetah Formula E Team), Mitch Evans (Panasonic Jaguar Racing), Sam Bird (Envision Virgin Racing), Daniel Abt (Audi Sport Abt Schaeffler Formula E Team) ed Edoardo Mortara (Venturi Formula E Team). Anche qui poche emozioni, con molti piloti che entrano nella top 6, in particolare Vergne vicino a scendere sotto al muro dei 50 secondi (come accaduto nelle prove libere). I tempi aggiornati sono stati:

1 – Vergne: 50.048
2 – Evans: 50.247
3 – Da Costa: 50.375
4 – Frijns: 50.498
5 – Di Grassi: 50.502
6 – Bird: 50.526
7 – D’Ambrosio: 50.601
8 – Abt: 50.602
9 – Mortara: 50.618
10 – Lotterer: 51.018

Gruppo 3

Nel terzo gruppo di qualifica sono scesi in pista Stoffel Vandoorne (HWA Racelab), Felipe Massa (Venturi Formula E Team), Oliver Rowland (Nissan e.dams), Sébastien Buemi (Nissan e.dams), Pascal Wehrlein (Mahindra Racing) ed Alexander Sims (BMW i Andretti Motorsport). Sims è il primo ad uscire e fare il tempo con pista libera, ma sfortunatamente ciò non lo aiuta ad entrare nella top 6. A sorpresa, entrambe le Nissan si piazzano in alto, così come Felipe Massa. I tempi sono stati i seguenti:

1 – Vergne: 50.048
2 – Wehrlein: 50.058
3 – Massa: 50.090
4 – Buemi: 50.140
5 – Rowland: 50.161
6 – Evans: 50.247
7 – Sims: 50.351
8 – Da Costa: 50.375
9 – Vandoorne: 50.451
10 – Frijns: 50.498
11 – Di Grassi: 50.502
12 – Bird: 50.526
13 – D’Ambrosio: 50.601
14 – Abt: 50.602
15 – Mortara: 50.618
16 – Lotterer: 51.018

Gruppo 4

Nell’ultimo gruppo sono scesi in pista Alex Lynn (Panasonic Jaguar Racing), Max Gunther (GEOX Dragon), José Maria Lopez (GEOX Dragon), Tom Dillmann (NIO Formula E Team), Oliver Turvey (NIO Formula E Team) e Gary Paffett (HWA Racelab). Nessuna sorpresa in questo gruppo, con Lynn che si avvicina alla top 6 ma senza riuscire ad entrarvi. Alla superpole accedono quindi Vergne, Wehrlein, Massa, Buemi, Rowland ed Evans. Ecco i tempi:

1 – Vergne: 50.048
2 – Wehrlein: 50.058
3 – Massa: 50.090
4 – Buemi: 50.140
5 – Rowland: 50.161
6 – Evans: 50.247
7 – Sims: 50.351
8 – Lynn: 50.370
9 – Da Costa: 50.375
10 – Lopez: 50.432
11 – Vandoorne: 50.451
12 – Frijns: 50.498
13 – Di Grassi: 50.502
14 – Gunther: 50.514
15 – Bird: 50.526
16 – Turvey: 50.578
17 – D’Ambrosio: 50.601
18 – Abt: 50.602
19 – Mortara: 50.618
20 – Paffett: 50.664
21 – Dillmann: 50.811
22 – Lotterer: 51.018

SuperPole: che giro per Rowland, ma Vergne è in pole!

In SuperPole, come detto, accede la top 6, con Evans primo pilota a scendere in pista. A seguire, Rowland, Buemi, Massa, Wehrlein e Vergne. Evans fa un 50.112, battuto subito dopo da Rowland con un 50.021; Buemi, in pista dopo il compagno di squadra, non riesce però a fare meglio, portandosi temporaneamente terzo con il tempo di 50.234. Evans nel mentre viene messo sotto investigazione per non aver rispettato le procedure di SuperPole. Massa, quarto a scendere in pista, fa un piccolo errore alla Sainte Dévote, ma fa registrare il miglior secondo settore, andando infine a piazzarsi terzo (50.218). Wehrlein, quinto a scendere in pista, si piazza quarto con il tempo di 50.128, mentre Jean-Éric Vergne conclude secondo, ad appena 21 millesimi da Rowland. Rowland però non sarà in pole, in quanto ha una penalizzazione di tre posti in griglia per il contatto con Sims nell’E-Prix di Parigi. Tre posti di penalità in griglia sono stati comminati anche a D’Ambrosio e Mortara nello stesso E-Prix, portando quindi la classifica finale ad essere la seguente:

1 – J-É. Vergne (DS Techeetah Formula E Team)
2 – M. Evans (Panasonic Jaguar Racing) (sotto investigazione)
3 – P. Wehrlein (Mahindra Racing)
4 – O. Rowland (Nissan e.dams) (+3 posizioni in griglia)
5 – F. Massa (Venturi Formula E Team)
6 – S. Buemi (Nissan e.dams)
7 – A. Sims (BMW i Andretti Motorsport)
8 – A. Lynn (Panasonic Jaguar Racing)
9 – A. F. Da Costa (BMW i Andretti Motorsport)
10 – J. M. Lopez (GEOX Dragon)
11 – S. Vandoorne (HWA Racelab)
12 – R. Frijns (Envision Virgin Racing)
13 – L. di Grassi (Audi Sport Abt Schaeffler Formula E Team)
14 – M. Gunther (GEOX Dragon)
15 – S. Bird (Envision Virgin Racing)
16 – O. Turvey (NIO Formula E Team)
17 – D. Abt (Audi Sport Abt Schaeffler Formula E Team)
18 – G. Paffett (HWA Racelab)
19 – T. Dillmann (NIO Formula E Team)
20 – J. D’Ambrosio (Mahindra Racing)
21 – A. Lotterer (DS Techeetah Formula E Team)
22 – E. Mortara (Venturi Formula E Team)

About the Author

Fabio Seghetta
Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.