Formula E | Di Grassi, che finale! Vittoria per il brasiliano

Lucas Di Grassi Audi Formula E Mexico 2019

Che gara in Messico! La vittoria va a Lucas di Grassi, per Audi Sport ABT Schaeffler! Secondo posto per Antonio Felix Da Costa per BMW i Andretti Motorsport, mentre al terzo posto si è piazzato Edoardo Mortara per Venturi.

Partenza: Ottimo Rowland, disastro Piquet e bandiera rossa

Alla partenza, Pascal Wehrlein (Mahindra) difende la pole position nonostante un arrembante Di Grassi, che perde nel caos del primo giro la posizione a favore di Oliver Rowland (Nissan e.dams). A metà del secondo giro, all’ultima chicane, un grave contatto tra Nelson Piquet jr (Panasonic Jaguar Racing) e Jean-Éric Vergne (DS Techeetah) porta il brasiliano a muro con le sospensioni anteriori distrutte. Viene chiamata prima la FCY, seguita poi da una bandiera rossa di venti minuti.

Ripartenza: poche emozioni

Dopo la bandiera rossa, al tempo di gara viene riaggiunto il tempo perso sotto bandiera rossa e, dopo due giri di Safety Car in cui quasi tutti approfittano per attivare l’Attack Mode, la gara riparte con un fantastico Wehrlein che difende ed allunga sugli inseguitori. Stoffel Vandoorne (HWA RaceLab) viene penalizzato con un drive through per aver usato in anticipo il suo FanBoost, ma per il resto c’è poca azione nella testa della gara.

9 minuti alla fine… Di Grassi show!

A circa 9 minuti dalla fine, Di Grassi attiva all’ultimo momento l’Attack Mode e, con una mossa a sorpresa, supera Rowland per il secondo posto, andando poi a caccia di Wehrlein. Un contatto tra le due Nissan le relega a finire in fondo alla classifica, mentre davanti Di Grassi continua a recuperare su Wehrlein. I due arrivano a contatto nell’ultimo giro, con il tedesco che taglia una chicane. All’ultima curva, Wehrlein tocca lo 0% di batteria a pochi metri dal traguardo, e tenta di chiudere la traiettoria a Di Grassi (con l’1% di batteria residua). Di Grassi riesce a superare letteralmente sul traguardo Wehrlein, vincendo la gara con il tedesco secondo e Da Costa terzo. Ma non finisce qui, perché a Wehrlein vengono dati 5 secondi di penalità per il taglio della chicane, che lo relegano al sesto posto. L’ordine finale vede quindi Di Grassi, Da Costa, Mortara, D’Ambrosio, Lotterer, Wehrlein, Evans, Massa, Bird ed Abt per la top 10. Fuori dalla zona punti troviamo Frijns, Turvey, Vergne, Sims, Dillmann, Paffett, Lopez, Vandoorne. Ritirati sono Nasr (alla sua prima gara in Formula E), Rowland, Buemi e Piquet.

 

Fonte immagine: Twitter

About the Author

Fabio Seghetta
Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.