Formula E | NYC E-Prix, Gara 2: il campione è Vergne!

Jean-Éric Vergne e DS Techeetah sul tetto della serie elettrica!

Una ultima gara esaltante per la quinta stagione del Campionato ABB FIA Formula E, che vede la vittoria di Robin Frijns (Envision Virgin Racing), ma tutti gli occhi sono sul campione della quinta stagione, Jean-Éric Vergne (DS Techeetah Formula E Team)! Vediamo come si è svolta la gara.

Partenza

Alla partenza, Vergne è un po’ lento ma riesce a mantenere la posizione, mentre Lucas Di Grassi ha uno scatto fulmineo che lo porta a lottare per la nona posizione. Subito, durante il primo giro, André Lotterer (DS Techeetah Formula E Team) si lancia contro José Maria Lopez (GEOX Dragon), mandando l’argentino in testacoda. Lopez, ripartendo, danneggia anche la sospensione di Lotterer, prima di fermarsi in pista ed essere costretto al ritiro. Stessa sorte tocca a Lotterer, che deve rientrare ai box e concludere così la sua ultima gara per questa stagione.

Viene poi chiamata la Safety Car perché Lopez è fermo in una posizione pericolosa, e quindi il gruppo si ricompatta.

Tanti contatti e tentativi di sorpasso

La gara prosegue dopo la Safety Car in modo relativamente tranquillo, con tutta una serie di tentativi di sorpassi e contatti. Un esempio è il sorpasso di Di Grassi ai danni di Gary Paffett (HWA Racelab), il quale tenta di rispondere ma commette un errore e viene sfilato anche da Vergne nel giro di due curve a metà gara. Un altro sorpasso degno di nota è quello da parte di Robin Frijns ai danni di Alexander Sims (BMW i Andretti Motorsport), con una leggera sportellata senza troppe conseguenze.

Ultimi giri “da panico” e Di Grassi a muro

Negli ultimi giri, si forma un grande serpentone di vetture dal secondo (Sims) al nono (Vergne), dove nessuno riesce però ad eseguire una manovra di sorpasso con successo. All’ultimo giro, però, disastro per Audi e per Di Grassi: il brasiliano tenta un attacco su Evans, andando però a sorpassare dove non c’era spazio, toccandosi con il portacolori Jaguar e mandando entrambi contro le barriere.

A vincere è quindi Robin Frijns, davanti a Sims e Sébastien Buemi, autore di una ottima gara, mentre a vincere il campionato è, come detto, Jean-Éric Vergne su DS Techeetah.

Risultati NYC E-Prix – Gara 2

A seguire le classifiche provvisorie, al netto di eventuali penalità:

  1. Vergne – 136 pts
  2. Buemi – 119 pts
  3. Di Grassi – 108 pts
  4. Frijns – 106 pts
  5. Evans – 105 pts
  6. Da Costa – 99 pts
  7. Abt – 95 pts
  8. Lotterer – 86 pts
  9. Bird – 85 pts
  10. Rowland – 71 pts
  11. D’Ambrosio – 67 pts
  12. Wehrlein – 58 pts
  13. Sims – 57 pts
  14. Mortara – 52 pts
  15. Massa – 36 pts
  16. Vandoorne – 35 pts
  17. Gunther – 20 pts
  18. Lynn – 10 pts
  19. Paffett – 9 pts
  20. Turvey – 7 pts
  21. Lopez – 3 pts
  22. Piquet – 1 pts
  23. Dillmann – 0 pts
  24. Nasr – 0 pts
  25. Rosenqvist – 0 pts
  1. DS Techeetah – 222 pts
  2. Audi Sport Abt Schaeffler – 203 pts
  3. Envision Virgin Racing – 191 pts
  4. Nissan e.dams – 190 pts
  5. BMW i Andretti Motorsport – 156 pts
  6. Mahindra Racing – 125 pts
  7. Panasonic Jaguar Racing – 116 pts
  8. Venturi Formula E Team – 88 pts
  9. HWA Racelab – 44 pts
  10. GEOX Dragon – 23 pts
  11. NIO Formula E Team – 7 pts

About the Author

Fabio Seghetta
Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.