Formula E preview: 2019 New York City E-Prix

Ebbene sì, siamo giunti all’ultimo appuntamento con le preview del Campionato ABB FIA Formula E, giunto ormai alla quinta stagione e più elettrico che mai. Sabato e domenica saranno i giorni in cui le due gare a New York concluderanno la quinta stagione della serie elettrica, e tutti sono in attesa di scoprire chi sarà il campione della stagione. Con 58 punti in palio, si profila uno scenario in cui il leader del campionato Jean-Éric Vergne (DS Techeetah Formula E Team) potrebbe essere coronato campione già alla fine della gara di sabato. Il francese, già campione della passata stagione, vanta infatti un vantaggio di ben 32 punti sul diretto inseguitore, Lucas di Grassi (Audi Sport Abt Schaeffler Formula E Team), il quale ne ha a sua volta 11 su Mitch Evans (Panasonic Jaguar Racing). Al momento, la top 8 del campionato (Vergne, di Grassi, Evans, Lotterer, da Costa, Frijns, Buemi, Abt) è matematicamente in lotta per il campionato, ma il vantaggio di Vergne lo privilegia nelle possibilità. Come sappiamo, però, in Formula E tutto è possibile, ed infatti anche il francese non ha dato niente per scontato, asserendo di voler prendere il weekend “gara per gara”.

Tracciato

Parliamo del tracciato, già visitato in passato dalla serie elettrica (nel 2017 e 2018, sempre in versione double-header), che ha mantenuto alcune modifiche introdotte nel 2018 e ne ha apportata una molto più grande: lo spostamento della pit-lane.

Originariamente, infatti, la pit lane era situata tra curva 8 e curva 9, mentre quest’anno si è deciso di spostarla tra curva 14 e curva 1. Inoltre, la partenza del circuito era posta proprio tra curva 14 e curva 1, mentre l’arrivo era posto subito dopo curva 9. Per quest’anno, si è deciso di unificare partenza ed arrivo nello stesso punto del circuito, in particolare su un rettilineo in modo da permettere eventuali sorpassi o finali al photo-finish.

Il tracciato misura 2373 metri ed è composto da 14 curve (5 a sinistra e 9 a destra). Il record della pista in gara è di 1:14.663, segnato da Felix Rosenqvist nella prima delle due gare del 2018. Il giro più veloce in qualifica invece appartiene a Sébastien Buemi, con il tempo di 1:13.911.

Risultati 2018

Nel double-header del 2018, Vergne si era laureato campione della serie alla prima delle due gare, con un vantaggio di 29 punti sul diretto inseguitore, Sam Bird. Matematicamente Bird sarebbe stato ancora in lotta, ma a pari punti la vittoria sarebbe andata a Vergne per un maggior numero di vittorie in stagione (3 ad 1 prima della seconda gara). La prima gara fu caratterizzata dalla rimozione dei tempi delle due Techeetah in qualifica per aver usato troppa potenza. Vergne e Lotterer, quindi, partirono 18° e 19°. Bird, avversario di Vergne, partì 14°, mentre di Grassi (avversario per il titolo costruttori assieme ad Abt) partì 11°. Il risultato a dir poco sorprendente fu la vittoria di Di Grassi davanti ad Abt (un 1-2 che poi si rivelò fatale per il campionato costruttori), con Vergne che era risalito fino alla quinta posizione e Bird che chiuse nono, di fatto consegnando il campionato piloti al francese.

Gara 2, invece, era tutta da battagliare per il campionato costruttori, ancora da assegnare. Vergne partì terzo, Lotterer secondo, Abt quarto e di Grassi quinto. La gara fu caratterizzata da uno stop-and-go di 10 secondi per Lotterer per essere partito prima dello spegnimento dei semafori (jump start), rendendo molto difficili quindi le possibilità di vittoria del campionato costruttori da parte di Techeetah. Vergne vinse la gara, davanti a di Grassi ed Abt, con Lotterer che dopo la penalità riuscì a risalire dal 15° al 9° posto. Audi vinse il campionato costruttori per solo due punti su Techeetah.

Orari TV

Sabato

Qualifiche: su Eurosport 2, dalle 19:40 alle 20:40.
Gara: su Eurosport 1, dalle 23:45. Su Italia 2, dalle 23:05.

Domenica

Qualifiche: su Eurosport 2, dalle 21 alle 21:40.
Gara: su Eurosport 1, dalle 21:40. Su Italia 1, dalle 23:10.

About the Author

Fabio Seghetta
Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.