Formula E | Sam Bird in pole a Marrakech!

Il pilota britannico ottiene i primi punti per la Virgin Racing. In prima fila con Bird ci sarà Vergne, seconda fila per Da Costa

RIYADH STREET CIRCUIT, SAUDI ARABIA - DECEMBER 14: Sam Bird (GBR), Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05 during the Ad Diriyah eprix at Riyadh Street Circuit on December 14, 2018 in Riyadh Street Circuit, Saudi Arabia. (Photo by Malcolm Griffiths / LAT Images)

Sam Bird ottiene la pole position ed i tre punti annessi all’ePrix di Marrakech! Dopo una lunga sessione di qualifiche, il britannico batte tutti in SuperPole con il tempo di 1:17.489, davanti a Jean-Éric Vergne di meno di un decimo. A completare la top 6 troviamo Da Costa, Buemi, Sims ed Evans.

Gruppo 1: poche sorprese

Il primo gruppo è composto da Da Costa, Vergne, Evans, D’Ambrosio e Lotterer. Nessuna grande emozione in questa sessione, con Da Costa che si mette davanti a Vergne. Lotterer è il più lento di tutti, con il tempo di 1:19.633

Gruppo 2: sorpresa Nissan e.dams

Nel secondo gruppo sceso in pista troviamo Buemi, Piquet, Di Grassi, Rowland ed Abt. Anche qui poche emozioni, con Di Grassi che nell’ultima curva è andato leggermente largo perdendo decimi preziosi. A sorpresa, invece, Buemi e la sua Nissan e.dams scalano la classifica portandosi in prima posizione temporanea.

Gruppo 3: delusione Vandoorne

Nel terzo gruppo sono scesi in pista Bird, Frijns, Vandoorne, Dillmann, Turvey e Gunther. Bird con la sua Virgin è stato il più veloce di tutti, portandosi in testa con il tempo di 1:17.851, mezzo decimo davanti a Buemi. Delusione principale per Stoffel Vandoorne, che ha perso il controllo della vettura senza sbattere, ma lamentando problemi. Vandoorne chiude con il suo primo giro a 200KW con il tempo di 1:33.404, ben 16 secondi più lento di Bird.

Gruppo 4: Sims nega la superpole a Wehrlein

Nell’ultimo gruppo sono scesi in pista Lopez, Paffett, Massa, Sims, Mortara e Wehrlein, alla sua prima apparizione con la Mahindra. Anche qui poche emozioni, almeno fino agli ultimi 15-20 secondi della sessione. Massa e Mortara, della Venturi, non riescono ad entrare in top 10, ma la vera sorpresa al finire della sessione è Pascal Wehrlein, che ottiene il sesto posto per appena 15 secondi, prima di essere battuto da Alexander Sims che si porta in terza posizione ed elimina quindi Wehrlein, che batte comunque il compagno di squadra alla prima apparizione.

SuperPole: Sims ed Evans, che peccato!

In SuperPole accedono quindi Evans, Vergne, Da Costa, Sims, Buemi e Bird, che scendono in questo ordine. Evans, sfortunatamente, durante il suo giro lanciato blocca pesantemente la anteriore sinistra, finendo nella via di fuga e vanificando il suo tentativo. A seguire Vergne stampa un tempo di 1:17.535, il più veloce fino a quel momento; tempo che non viene battuto dai piloti successivi (Da Costa, Sims che blocca anche lui la anteriore destra ma non finisce in via di fuga) e Buemi. Ma ecco di nuovo Sam Bird, che riesce con un giro da maestro a battere JEV per la pole di appena 46 millesimi, portando quindi a casa la pole ed i tre punti in campionato.

Questa la classifica:
1) S. Bird (Virgin): 1:17.489
2) J-E. Vergne (DS Techeetah): 1:17.535
3) A. F. Da Costa (BMW Andretti): 1:17.626
4) S. Buemi (Nissan): 1:17.739
5) A. Sims (BMW Andretti): 1:18.400
6) M. Evans (Jaguar): 1:29.379
7) P. Wehrlein (Mahindra): 1:18.126
8) R. Frijns (Virgin): 1:18.200
9) N. Piquet (Jaguar): 1:18.347
10) J. D’Ambrosio (Mahindra): 1:18.440
11) L. Di Grassi (Audi): 1:18.595
12) O. Rowland (Nissan): 1:18.604
13) J.M. Lopez (Dragon): 1:18.612
14) O. Turvey (NIO): 1:18.624
15) F. Massa (Venturi): 1:18.780
16) D. Abt (Audi): 1:18.921
17) E. Mortara (Venturi): 1:19.133
18) T. Dillmann (NIO): 1:19.338
19) G. Paffett (HWA): 1:19.516
20) A. Lotterer (DS Techeetah): 1:19.633
21) M. Gunther (Dragon): 1:23.332
22) S. VAndoorne (HWA): 1:33.404

About the Author

Fabio Seghetta
Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.