Formula E: l’Italia sempre più protagonista

Di Davide di Salvatore

Delle ultime ore è la notizia di Alejandro Agag, patron della Formula E, che annuncia la fine dei biglietti, con largo anticipo, del primo ePrix a Roma.
“La gara sarà spettacolare” ha dichiarato Agag, forte dell’accordo con il primo title sponsor della Formula E, ABB.
Per rispondere a tanta affluenza, è già in programma la disposizione di nuove tribune sul tracciato.
Approfondisci: La ABB diventa title sponsor della Formula E

La formula elettrica parla sempre più tricolore anche per quanto riguarda i piloti.
Filippi si è ben messo in messo in mostra nell’ePrix inaugurale, ma la vera sorpresa è stato sicuramente l’exploit velocistico di ‘Edo’ Mortara.

A Marrakech altri due piloti azzurri saranno in pista nei rookie test: Caldarelli con Dragon e Giovinazzi con Ds Virgin. Proprio il pugliese, dopo aver perso la speranza di diventare titolare in Sauber nel 2018, è stato accolto da Agag con parole di stima e benvenuto. Tuttavia, per il pilota di Martina Franca non si esclude un ingaggio come terzo pilota, cosa che comunque non gli impedirà di poter disputare il campionato di Formula E.
Chissà che questo test possa offrirgli qualche possibilità in più.
Approfondisci: Anche Giovinazzi ai rookie test della Formula E