Indy500: Alonso non correrà la 500 Miglia di Indianapolis

Fernando Alonso non parteciperà alla 103^ edizione della 500 Miglia di Indianapolis. Il pilota asturiano, infatti, non è riuscito a classificarsi tra i primi tre durante la sessione di qualifica riservata ai piloti che durante le prove ufficiali di ieri si sono posizionati tra il 30° ed il 36° posto.

Il “bump day” mette in questo modo fuori gioco il 2 volte Campione del Mondo di F1, conscio di aver intrapreso una sfida tanto affascinante quanto difficoltosa.

Alonso ha realizzato una “run” di 4 giri ottima, registrando una media di 365.889 kmh (227.3 miglia orarie) che però non gli ha consentito di oltrepassare il taglio del cosiddetto “bump“. Fernando è stato prima superato da James Hinchcliffe, poi da Sage Karam ed infine da uno strepitoso Kyle Kaiser, autore insieme al team Juncos di un miracolo vero e proprio.

Classificatosi quindi al 34° posto, Alonso non avrà la possibilità di gareggiare ad Indianapolis. Un grande rammarico per lo stesso pilota, per Carlin e soprattutto per McLaren, con quest’ultima rea di aver ecceduto di confidenza in un evento che di certo ha ben poco.

Gli altri piloti “bumpati” – espressione utilizzata per definire chi non riesce a qualificarsi almeno al 33° posto – sono Max Chilton e il giovane rookie Patricio O’Ward.