IndyCar 2019 – Long Beach: vince un Rossi strepitoso, 2° Newgarden e 3° Dixon

La Pole Position di ieri aveva già fatto capire quanto Alexander Rossi si sentisse a proprio agio nel circuito cittadino di Long Beach ed oggi è arrivata la conferma. Rossi vince, anzi stravince, il quarto round stagionale con un vantaggio di ben 20 secondi su tutto il gruppo degli inseguitori, dedicando questo 1° posto al nonno deceduto nella giornata di ieri. Il pilota di Andretti Autosport non è mai stato messo in difficoltà durante tutti gli 85 giri, lasciando solo le briciole ai propri avversari. Con la vittoria di Rossi l’IndyCar 2019 vede quattro vincitori diversi nelle quattro gare svolte, a testimonianza di quanto dinamica sia questa stagione.

Seconda posizione per Josef Newgarden, come al solito costante, concreto e mai oltre il limite. Questi sono i fattori che, per il momento, consentono al #2 del Team Penske di mantenere la testa della classifica. Attenzione, però, a non concedere troppo spazio ai diretti rivali.

Il 3° posto è stato un affare tra Graham Rahal e Scott Dixon, in lotta negli ultimi cinque giri. Dixon, dopo aver sorpassato Ryan Hunter-Reay (5°) in curva 9, ha raggiunto rapidamente Rahal, tentando il sorpasso nel corso dell’ultimo giro. Il campione 2018, approfittando di un errore di Rahal in curva 8, si è spostato verso l’interno ma la sua manovra è stata vanificata da una difesa molto aggressiva condotta dal #15 del Rahal Letterman Racing. Tra i due vi è stato un leggero contatto, con la Direzione Gara che ha posto sotto investigazione la difesa di Rahal, poi penalizzato. A concludere 3° è stato, quindi, Scott Dixon.

5° posto per Ryan Hunter-Reay, che ha preceduto Simon Pagenaud, Will Power, Takuma Sato, James Hinchcliffe e Felix Rosenqvist, ultimo dei piloti in Top 10. L’ultimo a pieni giri è Sebastien Bourdais, 11° a 49” da Rossi.

Solamente 20° Marcus Ericsson, mentre il vincitore di Austin Colton Herta è stato costretto per la seconda gara consecutiva al ritiro. Gara difficile per Herta, che inizialmente ha subito lo spegnimento della propria DW12 e poi ha piegato la sospensione anteriore destra in un contatto contro le barriere.

Questi i risultati ufficiali del Gran Premio di Long Beach 2019.

L’IndyCar tornerà in pista tra circa 1 mese, con il Grand Prix of Indianapolis che avrà luogo tra il 9 e l’11 maggio.