IndyCar 2019 – Road America: Dominio di Rossi, 2° Power e 3° Newgarden

Alexander Rossi vince, anzi, stravince il Gran Premio di Road America, chiudendo i 55 giri previsti con 27″ di vantaggio sul primo degli inseguitori, Will Power, 2° davanti al leader della classifica Josef Newgarden.

Velocità stratosferica quella dimostrata da Rossi in quel di Elkhart Lake, con il pilota di Andretti che durante la gara è riuscito a girare anche 1″ e passa più veloce di tutti gli avversari. Una guida perfetta, unita ad un setup azzeccato che ha fatto da collante alla strategia, anche stessa seguita senza problemi.

Come detto il podio è completato dai piloti Penske, con Will Power davanti a Josef Newgarden. Quest’ultimo fa i bagagli da Road America ancora in testa alla classifica piloti, ma il gap si è ridotto notevolmente: solo 7 sono i punti che separano Newgarden da Rossi.

Al 4° posto Graham Rahal, sempre vicino al podio ma mai tanto incisivo da occupare almeno la 3^ posizione. Rahal al traguardo è seguito dal rimontante Dixon, che finito in testacoda al 1° giro tamponato da Hunter-Reay, ha recuperato rapidamente molteplici posizioni, portandosi dietro il compagno di squadra Felix Rosenqvist. Anche quest’ultimo può ritenersi soddisfatto: partendo 18°, il 6° può essere considerato quasi come un risultato più importante, soprattutto viste le ultime negative prestazioni.

Dietro il pilota di Chip Ganassi troviamo, 7°, James Hinchcliffe. Il pilota di SPM è stato a lungo in lotta per il 5° posto, ma dopo un contatto con Dixon l’obiettivo massimo è stato il sorpasso su Herta, arrivato all’ultimo giro alla curva “Kink”.

Proprio Colton, 8° al traguardo, è stato il pilota che più ha fatto divertire gli appassionati. Purtroppo per lui la maggior parte dei duelli si è risolta in maniera negativa: sorpassato al 1° giro in curva 1 da Rossi è stato poi infilato all’esterno da Power in curva 5. Un pit stop molto lento lo ha costretto a scendere tra la P5 e la P9. Harding Steinbrenner ha, quindi, tentato il tutto per tutto all’ultimo stint, montando gomme option. Le “rosse” però sono durate poco ed Herta si è ritrovato a difendere il 5° posto negli ultimi passaggi, con Hinchliffe, Dixon e Rosenqvist all’attacco. Straordinario il duello a 3 giri dal termine, con Hinchliffe che in curva 5 tenta il sorpasso, venendo però sorpreso da Dixon che all’esterno passa il pilota SPM. Dixon poi riesce a passare Herta nel rettilineo principale, con quest’ultimo che è autore di un sovrasterzo da “cinema” che però gli fa perdere anche la posizione nei confronti di Rosenqvist. Alla fine il Pole-Man di ieri viene sconfitto anche da Hinchliffe, il quale approfitta di un errore di Herta alla curva “Kink” per salire al 7° posto.

Concludono la Top 10 Simon Pagenaud e Takuma Sato. Di seguito i risultati ufficiali del Gran Premio di Road America: