IndyCar: Sage Karam torna in pista con Carlin

La fuoriuscita di Dan Ticktum dal programma Junior Team di Red Bull ha permesso a Patricio O’Ward di partecipare alle restanti tappe del campionato giapponese Super Formula, mettendo per ora in pausa l’avventura in IndyCar Series. Con il sedile lasciato libero da Pato, Trevor Carlin, Team Principal del team, ha deciso di schierare a Toronto il volto già conosciuto di Sage Karam, che in questo fine settimana sarà così impegnato nelle strade canadesi in occasione dell’11° round della stagione 2019 IndyCar Series.

il 24enne campione IndyLights nel 2013 ha debuttato in IndyCar nel 2014, partecipando alla Indy500 con il team Dreyer & Reinbold e concludendo al 9° posto. Miglior risultato in carriera ottenuto con Chip Ganassi nel 2015, quando in Iowa finì la gara in 3^ posizione. Con 16 gare all’attivo, quindi, Karam punta a portare il Team Carlin nelle posizioni che contano, nonostante l’ultima gara corsa a Toronto risalga proprio all’anno del titolo in IndyLights (2013).

Ricordo quasi tutto il tracciato, sebbene l’ultima parte sia stata modificata – ha affermato Karam – Toronto, da quel che ricordo, è molto “bumpy” (pista con numerosi avvallamenti) con molteplici passaggi da asfalto a calcestruzzo. Ciò vuol dire che dovrò imparare molto, non ho mai guidato una monoposto IndyCar.

Non ci sono ancora notizie ufficiali, ma Karam potrebbe rimanere in Carlin fino al termine della stagione, visto e considerando che Patricio O’Ward non sarà presente nemmeno in Iowa per motivi di budget.

Con DAZN segui la INDYCAR IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND