INDYCAR | Team Carlin e Chilton insieme anche nel 2019

Max Chilton ha rinnovato il contratto che lo lega al Team Carlin anche per la stagione 2019. L’ex pilota di Formula 1 gareggerà con la vettura N° 59, motorizzata Chevrolet e sponsorizzata da Gallagher, dal 2009 presente sulle vetture marchiate Carlin.
Quella del 2019 sarà la quarta stagione per Max Chilton. Dal 2016 il britannico ha partecipato a 50 Gran Premi, concludendo per 8 volte in Top 10 ed occupando la prima posizione per un totale di 76 giri. Il miglior risultato ottenuto è stato il 4° posto nella Indy500 del 2017.

Il secondo sedile sarà occupato da Charlie Kimball, che probabilmente sarà impegnato part-time nella massima serie a ruote scoperte USA. La vettura di Kimball sarà sponsorizzata da Novo Nordisk.
Carlin, inoltre, ha affermato che le probabilità di schierare una terza vettura in sporadici appuntamenti sono alte. Difatti il Team Principal ha dichiarato di voler ampliare l’impegno dei rookie durante tutte le 17 gare della stagione.

Siamo molto contenti di aver mantenuto stessi piloti e sponsor per questo secondo anno. Poche sono le squadre che in questi anni si sono iscritte ed hanno partecipato al campionato intero per due stagioni, noi siamo tra quelle e ciò ci rende orgogliosi” ha affermato Carlin, Team Principal.

Dobbiamo essere realisti e comprendere che l’IndyCar è il campionato più competitivo al mondo in questo momento, con i migliori team e piloti – ha aggiunto CarlinIl nostro obiettivo è continuare a migliorare.

Così, invece, ha esordito Max Chilton: “Gallagher e Carlin rappresentano una famiglia per me, sono curioso di tutto ciò che insieme si potrà ottenere. Il nostro primo anno come team ufficiale IndyCar è stato ricco di alti e bassi, ma il potenziale che abbiamo dimostrato è stato evidente.

Il Team Principal ha poi parlato della sua prima guida: “Chilton è uno di quei piloti sui quali puoi sempre contare per svolgere un buon lavoro. L’obiettivo del team consiste nel preparare al meglio la vettura secondo le richieste di Max. Raggiunto questo step allora il nostro pilota sarà in grado di dimostrare il suo vero talento. La stagione 2018 è stata la prima, quindi abbiamo avuto momenti di difficoltà che non hanno permesso a Max di mostrare il suo valore. Ora abbiamo un po’ di tempo per studiare la vettura e siamo certi di migliorare come squadra. Ciò aiuterà sicuramente la nostra prima guida, che in tale modo potrà esprimere al meglio il proprio talento“.

Max Chilton impegnato nel tracciato di Laguna Seca durante le qualifiche del campionato IndyLights 2015

Max Chilton con Carlin ha vinto sia in Formula 3 sia in Formula 2, passando poi alla GP2. Dopo aver abbandonato la F1 al termine della stagione 2015 Chilton ha firmato un contratto per gareggiare, sempre con Carlin, in IndyLights. Un legame quello tra Chilton e Carlin che sembra farsi sempre più stretto, con la speranza di portare in alto uno dei team inglesi più importanti del MotorSport moderno.