Scomparso Sante Quaranta, commissario WSK a La Conca

Il mondo del karting piange la scomparsa di uno dei suoi storici direttori di corsa, Sante Quaranta. Nemmeno a farlo apposta, ha trovato la morte mentre si trovava alla guida per lavoro, in questo caso di uno scuolabus, ed è stato colto da malore avendo la prontezza di fermare il bus e accostare, venendo soccorso dal personale sanitario. Quaranta era conosciutissimo nell’ambiente pugliese, tanto delle salite quanto dei kart, che hanno nel suo caso un denominatore comune: Fasano, sua città natale. E’ stato infatti nel comitato organizzatore gara della Coppa Selva di Fasano (che dirigeva, gara da cui era stata ideata la gara kartistica chiamata “Fasanopolis”) e ha collaborato fattivamente come direttore di corsa a diverse competizioni kartistiche, dalle gare regionali a quelle sui circuiti cittadini, sino ad arrivare alle gare più importanti, tra cui certamente non può mancare la WSK a La Conca. Attivo anche in autodromo, è stato commissario sul circuito di Binetto.

La moglie e le figlie ne piangono la scomparsa, così come i molti piloti (tra cui anche Michael Schumacher) e costruttori che hanno condiviso con lui le esperienze in pista, che lo ricordano come una persona sempre sorridente e gentile e che, con la sua scomparsa, lascia un vuoto incolmabile nell’ambiente del karting nazionale e internazionale.