Edgar conquista la finale OK Junior a Oviedo… anzi no, vince Michelotto!

Jonny Edgar getta scompiglio e vince a sorpresa una incredibile finale nella OK Junior, portando a termine una rimonta che sembrava insperata, ma che alla fine si è concretizzata, beffando prima di tutto Harry Thompson e Chris Lulham, che scattato dalla pole sembrava in grado di potersi giocare la vittoria, approfittando anche del fatto che il suo rivale diretto Thompson è stato infilato da Zane Maloney al via, mentre Morozov lo segue al quarto posto. Ma Lulham al primo giro perde subito 2 posizioni e, mentre Rosso al terzo giro firma il record momentaneo, Harry Thompson si porta in testa alla gara, seguito da Morozov, abile a superare sia Thompson che Maloney. . Al quarto giro, sul rettilineo, un incidente coinvolge Fontecha e Davies, mentre Edgar abbassa il limite sul giro mentre sorprende il finlandese Joutsmies che recupera fino al quarto posto, che però gli viene soffiato da Lulham al quinto giro. Il risveglio del polesitter arriva al sesto giro, quando recupera ben 2 posizioni e torna al secondo posto, guadagnandoselo con una sportellata, mna a sorprendere è Jonny Edgar, che sale in quinta posizione. Ancora più netta la rimonta di Rosso, settimo, mentre davanti la battaglia impazza tra Lulham, Thompson e Michelotto, che recupera 13 posizioni dal via ed è terzo.

Jack Doohan, invece, di posizioni ne recupera 18, mentre Thompson al nono giro torna in testa alla gara. Dietro di lui arriva Mattia Michelotto, che firma il giro record e lo attacca, ma si scompone e perde anche una posizione. Lulham torna in testa nel corso dell’11. giro, mentre Edgar è quarto e prosegue nella sua rimonta, artigliando il podio al 12. giro, dopo aver attaccato e superato Michelotto, che deve subire anche il sorpasso di Pastterson. Thompson riguadagna la testa della corsa al 14. gior, seguito da Edgar, ma poche curve più tardi è proprio Edgar a prendersi la testa della corsa, mentre Lulham finisce fuori pista e rientra al 7. posto. Ma due giri più tardi, il colpo di scena con Thompson che si ritira e Civico che sale al terzo posto, preceduto da Michelotto. Moriozov esce di scena, mentre Michelotto si protegge da Lulham, che a sua volta deve subire l’attacco dui Civico nella lotta per il terzo posto. Edgar così vince davanti a Michelotto, Civico, Lulham, Thompson, Maloney, Sasse, Rosso, Doohan e O’Sullivan. ma la giuria, al ermine della gara, cambia tutto, retrocedendo Edgar e Civico, consegnando così la vittoria a Mattia Michelotto davanti a Lulham e Thompson.