Renaudin guida la tripletta francese in KZ2 a Salbris

Hadrien Renaudin vince la finale KZ2 di Salbris, che din fatto ha comandato dall’inizio alla fine, guidando una tripletta tutta francese che ha mandato in visibilio il pubblico sugli spalti e che di fatto vede i transalpini vincitori del “derby” con i piloti italiani. La gara ha visto Loubère scalzare al via Petit, con <longhi che si è subito piazzato al quinto posto. Nel corso del secondo giro, invece, è il compagno di squadra dell’itraliano, Dahlberg, a finire fuori dopo l’incidente con Matteo Viganò. Nella lotta per il podio, mentre Longhi fa suo il giro record, si inserisce anche Alessio Piccini, mentre Pollini guadagna il sesto posto.

La gara viaggia su binari abbastanza allineati fino al decimo giro: Renaudin e Loubère si contendono la leadership, mente Petit, Piccini e Longhi lottano per il podio; è proprio il pilota Tony Kart a sferrare diversi attacchi al francese, tutti senza esito, che però tengono il pubblico con il fiato sospeso; al termine, però, la gioia è tutta per i galletti francesi che completano il podio. Nelle battute finali si accende anche lalotta tra Cunati e Vidales. Renaudin vince così davanti a Loubère, Petit, Piccini, Longhi, Piccini, Palomba, Lay, Bray e Paul che chiude la top ten.