Caso Fenati, il team Snipers si scusa: “Un gesto grave e imperdonabile”

Il Team Snipers, a seguito del folle gesto del suo rider Fenati nella gara di Moto2 a Misano, ha rilasciato un comunicato chiedendo scusa per il comportamento del suo pilota. Nelle parole che seguono la squadra si dissocia dalle dichiarazioni del rider ascolano e spera che egli possa ripartire da questo brutto episodio. C’è da segnalare che anche Manzi, protagonista dell’aspra lotta con Romano, è stato punito dalla Race Direction con 6 posizioni di penalità da scontare in griglia ad Aragon. Qui il comunicato integrale:

“D’accordo. È imperdonabile. Un fallo da reazione grave, in mondovisione. Chiaro che, se è stato punito anche Manzi, un motivo ci sarà ma non è questa una giustificazione. Il team si dissocia da quanto espresso dal suo pilota Moto2 e si scusa con il mondo dello sport per il pessimo esempio, con gli sponsor per l’immagine data, con i tifosi tutti per la delusione. A chi ci chiede che decisioni prenderemo, rispondiamo che non si devono mai prendere a caldo per subirne le conseguenze dopo. Intanto prendiamo atto della squalifica, per due gare, del nostro rider. Noi l’abbiamo controfirmata immediatamente.”

“Ringraziamo la Direzione gara per il tatto e la professionalità con la quale ha affrontato la situazione. Ringraziamo il team Forward per come ha collaborato con noi per spegnere l’incendio e riportare quanto prima la serenità. Ironia della sorte, il team Forward sarà la nuova squadra di Romano dell’anno prossimo e abbiamo tutti la voglia di cancellare questo episodio in fretta. Detto questo, il pilota deve capire lo sbaglio e ripartire da lì, per costruire una nuova immagine e poter tornare a gareggiare a testa alta nel mondiale.”