Moto2, FP1: Schrotter al comando, segue Bagnaia

Il primo posto al termine della prima sessione di libere sembra ormai essere diventata una costante per Marcel Schrotter. Il pilota della Dynavolt Intact GP ferma il cronometro in 1.53.570 rifilando quasi due decimi di distacco sul più vicino degli inseguitori, Francesco Bagnaia.

L’alfiere dello Sky Racing Team fa registrare la propria miglior prestazione infatti in 1.53.754, mostrandosi competitivo anche ad Aragon fin da subito. Dopo la bella vittoria di Misano, Pecco ha voglia di bissare ed allungare ulteriormente su Miguel Oliveira, diretto concorrente per la lotta al titolo.

Il centauro di KTM si trova in 8° posizione, più attardato rispetto alla vetta; il suo distacco da Schrotter è di oltre mezzo secondo, 1.54.233 il suo tempo.

Si rivede nelle prime posizioni Sam Lowes, che il prossimo anno tornerà con Gresini, terzo dopo un buon turno. Il britannico si assicura la posizione con un ottimo 1.53.896 e spera di poter essere della battaglia anche lui domenica.

Poco distanti, seguono Fabio Quartararo ed Alex Marquez, 4° e 5° rispettivamente in 1.53.915 e 1.53.962. Il francese ha voglia di tornare sul podio così come il fratello minore di Marc, che nella pista di casa ci tiene a fare una bella prestazione.

Lo stesso si può dire di Mattia Pasini, che dopo avere assaporato il sapore del podio due settimane fa vuole replicare la bella gara disputata lo scorso anno ad Aragon, quando dovette arrendersi solamente a Franco Morbidelli dopo una bellissima battaglia. 6° posizione per lui con 1.53.974.

Tra gli italiani bene anche Lorenzo Baldassarri, sfortunato nell’ultima uscita nella quale ha trovato un po’ di traffico che lo ha ostacolato, 7° dopo la bandiera a scacchi grazie al proprio 1.54.161. Altrettanto bene Andrea Locatelli, che chiude in 9° posizione dopo il suo 1.54.268.

Più distante invece Luca Marini, 16° ad un secondo dalla vetta, e poco dopo troviamo Simone Corsi, 18° ad un secondo ed uno dalla prima posizione.