Moto2, FP2: Bagnaia fa sul serio, Marquez segue. 4° Locatelli

La lotta per il mondiale è accesa e serrata più che mai. Otto sono i punti che separano Francesco Bagnaia e Miguel Oliveira ed ogni piazzamento rischia di essere decisivo.

L’alfiere dello Sky Racing Team lancia un segnale forte e chiaro alla concorrenza ed è determinato a bissare il successo di Misano. 1.53.784 il suo tempo che lo porta in prima posizione a guardare tutti dall’alto verso il basso.

Vicinissimo Alex Marquez, 2° ad appena cinquantotto millesimi dalla vetta; il pilota di Marc VDS ha tanta voglia di fare bene e tornare a lottare per le posizioni di vertice nel circuito di casa.

Terza piazza per la prima delle KTM, che non porta però il nome di Miguel Oliveira, 6° a tre decimi da Bagnaia, bensì quello di Brad Binder. Buon turno quello del sudafricano che ferma il cronometro in 1.53.980.

Sorprende ma non troppo il quarto posto di un buonissimo Andrea Locatelli; il compagno di squadra di Mattia Pasini, 15° staccato di sette decimi dalla prima posizione, si porta in 4° posizione grazie al suo 1.54.000. Continua dunque il processo di crescita del giovane bergamasco che presto potrebbe portarlo a lottare per il vertice.

Subito dietro troviamo Simone Corsi, distante un decimo da Locatelli ed autore di una discreta sessione di prove libere. Il miglior giro del romano è un 1.54.098 che fa presagire che anche lui potrebbe essere della partita per la qualifica di domani.

Chiudono la top ten Xavi Vierge, 7°, Fabio Quartararo, 8°, Jorge Navarro e Sam Lowes, 9° e 10°.

Più staccati Lorenzo Baldassarri, 17° a nove decimi da Bagnaia, ancor più lontano Luca Marini, un po’ in difficoltà per il momento, 20° ad oltre un secondo.

Fa ancora più fatica Stefano Manzi, 23° dopo la bandiera a scacchi e che sembra non riuscire a trovare soluzioni per trovarsi a proprio agio in questo fine settimana.

Ultimo degli italiani Filippo Fuligni, 32° con la Kalex del team Tasca a quasi tre secondi dalla vetta.