Moto2, GP Italia: Pasini giù, Oliveira si sblocca dopo una battaglia estenuante!

E dopo 5 gare arriva la prima non vittoria italiana nella Moto2. Al Mugello si sblocca Miguel Oliveira che con la KTM si prende la prima vittoria stagionale, nonché la quarta di carriera nella classe intermedia. Un trionfo conquistato con il cuore e il sudore, dopo un duello quasi d’altri tempi con Lorenzo Baldassarri, che dopo manovre, sorpassi e contro-sorpassi, si deve ‘accontentare di un fantastico secondo posto.

Sul podio ci sale anche Joan Mir, che all’ultimo giro batte un Pecco Bagnaia sofferente alla spalla. Un ottimo 4° comunque per il pilota che rimane leader del mondiale Moto2 (111 punti contro i 98 di Oliveira e gli 82 di Balda). Male invece Mattia Pasini: va giù alla San Donato quando era in testa, sprecando così la chance di ripetere la vittoria del 2017. Fuori anche Schrotter (al primo giro dopo una partenza a razzo), Bendsneyder, Navarro, Lowes, Fenati (problemi ai freni), Kent, Manzi, Danilo, Nagashima e Barbera. Questi ultimi si sono toccati tra di loro e l’incidente è sotto osservazione dalla Race Direction.

Tornando alla classifica, un Alex Marquez anonimo chiude 5° senza mai aver dato l’impressione di lottare per qualcosa di più. A seguire Brad Binder in sesta posizione, poi Luca Marini in settima. Ottimo 8° posto per Andrea Locatelli, a seguire Xavi Vierge. Simone Corsi chiude la top 10, mentre ci sono i primi punti per le NTS di Joe Roberts e Steven Odendaal e (14° e 15°). 21° Federico Fuligni che eguaglia il suo miglior piazzamento stagionale.