Arbolino e il team Snipers volano nei test a Jerez

Italia sempre protagonista nella cilindrata minore. Al termine dei tre giorni di test a Jerez, la classifica parla solo italiano. 7 sono i piloti tricolore in top10 nella classifica combinata dei tre giorni.

Dopo aver abbandonato il team di Paolo Simoncelli, Tony Arbolino sembra poter finalmente esprimere tutto il suo potenziale. Il pilota del Team Snipers è stato infatti il più veloce di tutti sulla Honda del team taliano. 1’45”498 siglato dal giovane Tony; crono impressionante, se considerato che abbia limato ben mezzo secondo alla pole 2017 di Martin.
In seconda posizione troviamo Enea Bastianini, il pilota romagnolo in forze al team Leopard, candidato al titolo nel 2018, ha fermato il cronometro a circa un decimo da Arbolino. Ancora conferme da Jorge Martin che conclude i test in terza posizione.
l’esordiente Dennis Foggia, prima KTM, seguito dalla Honda di Antonelli che ha rilevato il posto di Arbolino nel team SIC58 Squadra Corse.

Completano la top10 il tedesco Phillip Oettl, Marco Bezzecchi passato da Mahindra a KTM, nel team Prustel gp e Aaron Canet ‘solo’ ; seguito da un convalescente Bulega a 0”635 millesimi di ritardo dalla vetta.
Decimo è il pilota Gresini Fabio Di Giannantonio, non pienamente convincente in questi test.
Per quanto riguarda gli altri italiani troviamo Andrea Migno (Angel Nieto team) e Lorenzo Dalla Porta (Leopard) in 13° e 14° piazza.

Bene gli esordienti: Alonso Lopez è 19°, seguito da Makar Yurchenko, kazako del team Cip; entrambi a circa un secondo dalla vetta.

Chiude la classifica il mago della pioggia Nakarin Atirathpuvapat.