FP1 Argentina Moto3: Masia al comando di una sessione “sporca”

Pista sporca, come spesso accade, a causa della poca attività sul circuito durante l’anno, nel primo turno di libere della giornata

Il primo turno di Termas De Rio Hondo è diventato ormai una costante nel corso degli anni nell’essere abbastanza poco indicativo sui valori in campo.

Anche quest’anno, a causa della poca attività durante l’anno, la pista argentina si è presentata ai piloti in condizioni molto complicate, con un asfalto molto sporco “bagnato” anche da qualche chiazza d’acqua rimasta sul tracciato provocata dalla pioggia.

I tempi sul giro, dunque, non sono velocissimi, ma dato il meteo sempre ballerino, i primi 14 della prima sessione potrebbero risultare decisivi in caso di acquazzone nelle restanti prove libere.

Al comando delle FP1 c’è Jaume Masia, con un tempo di 1.51.147, cinque decimi più veloce della coppia Snipers con Romano Fenati a precedere Tony Arbolino.

Quarta posizione per Jakub Kornfeil, che si mette davanti ad Alonso Lopez e Raul Fernandez.

In top 10 ci sono anche John McPhee, Andrea Migno, Kaito Toba e Masaki.

Appena fuori dai primi 10 c’è Vicente Perez, ultimo pilota a scendere sotto il muro dell’1.52, seguito da Lorenzo Dalla Porta, Aron Canet e Dennis Foggia, che conquistano gli ultimi posti attualmente utili per l’accesso alla Q2.

Di seguito tutti i tempi della prima sessione di prove