Di Giannantonio comanda le Fp3 su pista umida

Una pista bagnata, successivamente andata via via asciugando ha accolto i piloti della cilindrata minore in quest’ultima sessione di prove libere.

Tempi insignificanti per quel che riguarda la classifica finale, nonostante i piloti abbiano provato il time attack nel finale.

Di Giannantonio piazza la zampata concludendo in prima posizione con il crono di 2’00.315, a precedere altri due italiani: Bastianini e Bezzecchi.

Bene il rientrante Tatsuki Suzuki 4°; il giapponese precede Aron Canet, Gabriel Rodrigo e Migno, che risale la classifica dopo due sessioni difficili. Chiudono lo top10: Jorge Martin, in difficoltà, Norrodin, velocissimo qui in Argentina e Dennis Foggia con la KTM dello SKY Racing Team VR46.

12° Dalla Porta preceduto dal debuttante Lopez, 17° Bulega, in miglioramento, 20° Antonelli. Molto attardato Tony Arbolino (27°), in difficoltà in queste condizioni miste.