Manuel Pagliani dice basta e si ritira (momentaneamente) a 22 anni

L'annuncio arriva direttamente dai profili social "Non era possibile andare avanti, ringrazio tutti, anche chi non ha mantenuto le promesse"

Due titoli di campione italiano Moto3, conquistati nel 2014 e 2016, un terzo posto mondiale nel CEV condito da buonissimi risultati, dopo una stagione nella quale è stato più volte coinvolto in incidenti che non lo vedevano colpevole, e un 10° posto nell’unica apparizione stagione mondiale in Italia evidentemente non bastavano per meritare almeno una sella per il 2019.

Manuel Pagliani, a 22 anni, è costretto a dire basta, per ragioni non legate ai risultati in pista, bensì per quelle economiche. Per riuscire a correre in questo mondo servono sponsor, persone pronte ad investire su di te, che tradotto significa soldi. Il talento solo ormai non basta più e malgrado i risultati fossero tutt’altro che negativi, Pagliani ha dovuto dire addio momentaneamente alla sua passione.

“Sono dispiaciuto, ma non si poteva più andare avanti così. Ringrazio sia tutte le persone che mi hanno aiutato e sono state vicine fino ad ora, ma anche quelle che hanno promesso e non sono riusciti a mantenerle o che hanno parlato alle spalle. Per la mia crescita personale sono comunque stati degli anni di esperienza positivi”, ha dichiarato l’ex Leopard su Instagram.