Moto3: bentornato Fenati! 2° Arbolino, 3° McPhee

Undicesimo GP della stagione del Motomondiale 2019 al Red Bull Ring, dopo una qualifica controversa il sabato quando a 20 secondi dalla fine del Q2 quasi tutti i piloti procedevano ad una velocità bassissima per lanciarsi. Questa bravata è costata a moltissimi piloti una penalità sulla griglia di partenza.

A vincere è Romano Fenati, dopo Motegi 2017, con una gara stupenda, il cacciabombardiere dopo qualche giro ha preso ed è andato via martellando giri record su giri record vincendo con un buon margine sul compagno di squadra Tony Arbolino. Terzo è lo scozzese John McPhee sulla Honda del team Petronas beffando sulla linea del traguardo il nostro Celestino Vietti di soli 15 millesimi dopo una gara in rimonta insieme a Jaume Masia, caduto alla penultima curva del penultimo giro dopo essere andato sul bagnato. Quinto è Marcos Ramirez, sesto è Lorenzo Dalla Porta che si riprende la vetta del mondiale per un solo punto. Settima posizione per il kazako Yourchenko, seguito da Kornfeil, 9° è Antonelli e in decima posizione dopo una gara deludente abbiamo Aron Canet. Ad occupare gli ultimi cinque posti della zona punti abbiamo: Arenas, Ogura, Sasaki, Foggia e Darryn Binder. Da segnalare un ottima gara del fratellino Deniz Öncü, col #53, che chiude al 17° posto nella sua seconda wild-card, oscurando il fratello Can, caduto ben due volte e poi ritirato. Per quanto riguarda gli altri italiani abbiamo un ritiro all’ultimo giro per Andrea Migno, mentre stava lottando per la zona punti, Stefano Nepa 22° e Riccardo Rossi chiude 23°.