Moto3, GP Francia: Caos penalità a Le Mans, vince Arenas dopo un finale spezzacuori!

Arenas, French Moto3 2018 (c) LAT Images

Non sappiamo cosa stia succedendo adesso agli uffici della Race Direction… La Moto3 riserva a Le Mans una gara combatuttisima con un finale pazzesco e da definire spezzacuori. Fabio Di Giannantonio taglia il traguardo per primo dopo l’incidente all’ultima curva di Marco Bezzecchi e Jorge Martin. Ma qualche giro fa fu costretto a tagliare la curva 9 dopo una battaglia con Jakub Kornfeil. Il ceco era già stato penalizzato per un taglio di curva, così come Niccolò Antonelli, entrambi a circa 1.5 secondi.

La caduta all’ultimo giro di Bezzecchi e Martin (centro) che è costato a loro un DNF a Le Mans. Di Giannantonio (destra) verrà penalizzato, lasciando così al vittoria ad Arenas (sinistra). (c) MotoGP

Per Di Giannantonio invece? 3 secondi di penalità dati dopo la bandiera a scacchi. Una decisione che difficilmente comprendiamo (così come le altre penalità), perchè se si riguarda tutti i piloti penalizzati non avevano guadagnato alcun vantaggio ritornando in pista. Comunque è una sentenza che costa molto cara al pilota Gresini che dalla festa per la prima vittoria in carriera passa alle lacrime, dure e difficili da digerire. Quindi a vincere è un Albert Arenas che incredibilmente non solo si ritrova sul podio con il suo compagno Andrea Migno (2°), ma va a prendersi la prima vittoria della sua carriera.

Dietro arriva anche Niccolò Antonelli, ma la sua penalità già citata fa salire sul podio lo spagnolo Marcos Ramirez. Ricapitolando la situazione, la classifica è questa (a meno che di altri stravolgimenti): Arenas, Migno, Ramirez, Di Giannantonio, Antonelli, Kornfeil, Arbolino, Canet, Suzuki e Masia per la top 10. Riguardo agli altri italiani ci sono da registrare i primi punti della stagione per Dennis Foggia grazie al suo 14° posto.

Out invece: Martin, Bezzecchi, Norrodin, Bulega, Dalla Porta e Bastianini. Quest’ultimo è caduto proprio al penultimo giro, e ha visto Kornfeil protagonista di un salvataggio incredibile. Il ceco, che era dietro a Enea, non ha potuto evitare la sua moto e ha preso un gran volo. E ancora più incredibile, è riuscito a tornare in pista per chiudere la gara.

La caduta di Bastianini (sinistra) al penultimo giro e il volo di Kornfeil (destra) che tornerà in pista per chiudere 6°. (c) MotoGP

Comunque, in Moto3 è ancora Italia al comando del mondiale. Bezzecchi rimane il leader a 63 punti mentre Di Giannantonio sale al secondo posto con 59 lunghezze, scavalcando Martin fermo a 55. Quest’ultimo verrà sorpassato anche da Canet, ora terzo a 56 punti. E la prossima si corre al Mugello tra 2 settimane…