Moto3, Qualifiche Valencia: Arbolino azzarda ed è in pole!

In prima fila Atiratphuvapat e McPhee. Continua a sorprendere Oncu, Bezzecchi è 6°

Non sono certo mancati i colpi di scena durante la qualifica di Moto3. Su una Valencia ancora umida a causa della pioggia caduta in questi giorni e durante la mattina, i piloti della classe leggera sono scesi fin da subito in pista alla ricerca del miglior crono, data l’incertezza climatica. Moltissime le cadute: la costante ricerca del limite ha portato i giovani centauri a commettere diversi errori. Con il progressivo miglioramento della pista, è stato possibile a fine turno montare la gomma da asciutto, azzardo che ha pagato per alcuni ragazzi.

Tra questi c’è Tony Arbolino, che conquista la seconda pole stagionale dopo quella dell’Argentina, che compie un grandissimo giro sul finale di turno con lo pneumatico slick, regolando Nakarin Atiratphuvapat, lontano due decimi. Chiude la prima fila John McPhee, con un ritardo di tre decimi dalla vetta.

Continua a convincere e sorprendere il turco Can Oncu, che ha accarezzato per qualche secondo il sogno della prima fila al suo esordio assoluto nel mondiale. Il pilota di Ajo è stato anche protagonista di una caduta nelle parti iniziali della sessione, che non gli hanno però impedito di continuare a migliorare le proprie prestazioni. In seconda fila anche Aron Canet e Marco Bezzecchi, autore di una scivolata senza conseguenze, che ha dovuto però far lavorare molto il suo box per metterlo in condizione di scendere nuovamente in pista.

In terza fila ci sono Marcos Ramirez, Jakub Kornfeil e Albert Arenas: tra i tre ci sono una manciata di millesimi e pagano un secondo dalla pole position.

Ancora bene Raul Fernandez, che chiude la top ten, mentre Jorge Martin è 13°. Il campione del mondo ha pensato per un istante di montare la gomma da asciutto, salvo poi avere qualche esitazione con il box.

Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio sono 14° e 15°, Dennis Foggia 17°. Lontano Lorenzo Dalla Porta, 20° a due secondi dalla miglior prestazione.

Celestino Vietti chiude in 24° posizione a tre secondi da Arbolino, Niccolò Antonelli 26°: il pilota del team SIC58 è incappato in una caduta sul finale che gli ha compromesso la possibilità di salire in classifica. Andrea Migno chiude 28° dopo essere finito per terra a metà turno: la moto nell’incidente si è danneggiata molto e non è potuto tornare in pista.

Anche Stefano Nepa è caduto durante la qualifica e chiude in 29° posizione.