A fuoco il paddock della MotoE – In aggiornamento

In questi giorni, a Jerez, era prevista una tre giorni di test ufficiali per quanto riguarda la neonata categoria MotoE. Il mondo elettrico sbarcherà da quest’anno nel mondiale, con cinque tappe previste in concomitanza del motomondiale, a Jerez, Le Mans, Sachsenring, Spielberg e Misano.

Sono già state effettuate alcune prove nei mesi scorsi, sempre sul circuito di Jerez, nel quale i piloti hanno cominciato a prendere familiarità con queste nuove moto tutte da scoprire.

Il campionato offre nomi molto interessanti, come quello di Sete Gibernau, oltre ad essere composto da piloti campioni del mondo come Mike Di Meglio, senza dimenticare gente del calibro di Bradley Smith, che in questo 2019 oltre ad essere tester Aprilia ha deciso di sposare la nuova avventura elettrica.

Tuttavia, durante la notte tra il 13 e il 14 marzo, il nuovo paddock è stato vittima di un incredibile incendio che ha distrutto tutte le 18 moto portate dalle squadre. Il disastro si è consumato, come riportato dal comunicato ufficiale, a cominciare dalle ore 00:15 e le cause sono ancora ignote. Le fiamme, oltre alle moto, hanno distrutto anche l’equipaggiamento dei piloti.

A seguito dell’accaduto, è stata aperta una indagine per capire quali siano state le ragioni del rogo e per organizzare nuovamente il calendario.

La tre giorni di test è stata invece ovviamente cancellata.