Diamo i numeri per l’#Australian GP: Marquez imprendibile, Oliveira e Mir implacabili!

Un weekend sensazionale e spettacolare quello del 16° del Motomondiale a Phillip Island. Tre gare emozionanti e combattute che hanno visto il trionfo di Mir in Moto3 e l’allungo forse decisivo di Marquez e Morbidelli verso il titolo. Ciò detto, vediamo come sempre le pagelle di questo GP australiano.

MotoGP

Marc Marquez: 10 Possiamo definirlo il calcolatore vincente! Lo spagnolo ha messo in mostra in questo GP tutta la sua maturità, sempre però con quel briciolo di pazzia che lo fa rischiare di andare per terra più volte. Dopo una gara da ragioniere sempre fatta nelle prime posizioni allunga nel finale e si va a prendere vittoria e, forse, titolo.

Valentino Rossi: 9 Il “vecchietto” del Motomondiale da ancora una volta sprazzi di gioventù con i suoi sorpassi al limite in una gara di MotoGP che sembrava quella di Moto3. Fantastico secondo posto che vale quanto una vittoria visto il non eccellente weekend. Immortale!

Maverick Vinales: 8 Aggressivo e furbo come non lo si vedeva da diversi GP. Lo spagnolo ha tirato fuori grinta e personalità andandosi a prendere il podio in volata dopo una gara sempre nel gruppo di testa. Attendiamo conferme a Sepang!

Zarco-Crutchlow-Iannone: 7 Bella prestazione per tutti e tre. Il francese perde il podio per soli 16 millesimi dopo una gara aggressiva e piena di sorpassi, l’inglese si sveglia solo nel finale battendo in volata l’italiano, autore comunque di un’altra gara convincente dopo quella giapponese.

Pedrosa-Dovizioso-Lorenzo: 4 Naufragati nel Mar di Tasmania! Dani fa un favore solo a Marc chiudendo la gara davanti al Dovi che col 13° posto di oggi lascia via libera allo spagnolo per il Mondiale. Jorge fa ancora peggio arrivando 15°. Arriverà il riscatto in Malesia?

Gli altri: Ottima prestazione di Miller e Rins che chiudono al 7° e 8° posto dopo una gara convincente e quasi sempre nel gruppo di testa. Bene le KTM, entrambe in top ten. Peccato per Aleix Espargaro caduto nei primi giri mentre male tutte le Ducati, che dovranno risollevarsi a Sepang.

Moto2

Miguel Oliveira: 10 Gara perfetta del portoghese che comanda la corsa dal primo all’ultimo giro con un facilità imbarazzante per tutti i suoi avversari. Prima vittoria della KTM in Moto2, sarà caccia al titolo il prossimo anno?

Binder-Morbidelli: 8 Bella gara per i due piloti che si sono dati battaglia per quasi tutta la corsa. Il sudafricano è riuscito ad arrivare 2° completando così la storica doppietta KTM. Il Morbido si è accontentato del 3° posto allungando così in vetta nel Mondiale.

Gli altri: Eccezionali le prestazioni dello svizzero Raffin 4° e dello spagnolo Vierge 5°. Buon 7° Corsi mentre male Luthi 10° che vede sempre più allontanarsi il titolo. A punti anche Bagnaia, Manzi e Baldassarri. Vedremo se sapranno fare meglio a Sepang.

Moto3

Joan Mir: 10 Oggi è solo lui a prendersi la scena in un mondiale dominato! La ciliegina sulla torta è stata questa gara australiana che lo ha visto trionfare prima della bandiera rossa che ha interrotto il GP a poche tornate dal termine. Vedremo cosa farà l’anno prossimo in Moto2 ma nel frattempo può godersi il meritatissimo titolo!

Gli altri: Bene Loi e Martin che vanno sul podio complice la bandiera rossa, buona corsa anche di Rodrigo e dei due azzurri Bastianini e Fenati, 5° e 6°. A punti Dalla Porta, Bulega, Migno e Pagliani mentre male Canet e i due azzurri Antonelli e Di Giannantonio, entrambi ritirati.

Ora si andrà in Malesia a Sepang per la terza e ultima tappa del Trittico asiatico: si celebreranno gli altri due titoli o verrà rimandato tutto a Valencia?