Gara Qatar MotoGP: Dovizioso incrocia ancora e vince davanti a Marquez!

Il forlivese conquista la prima gara della stagione, bissando il successo dello scorso anno, davanti a Marc Marquez e Cal Crutchlow. 5° Rossi

Andrea Dovizioso conquista la prima vittoria della stagione, bissando il successo della passata stagione! Il forlivese ha gestito la gara dal primo giro imponendo il suo ritmo e ha resistito agli attacchi di Marc Marquez fino all’ultima curva.

Il primo colpo di scena arriva prima ancora che cominci il giro di ricognizione, con Fabio Quartararo che ha un problema sulla propria moto ed è costretto a partire dalla pit-lane; un vero disastro per il rookie francese che partiva 5° e aveva il potenziale per una bellissima gara.

Allo spegnersi dei semafori, sobbalza la Ducati di Danilo Petrucci, che perde alcune posizioni, ma peggio fa Maverick Viñales, che perde tantissimo terreno e viene scavalcato da moltissimi piloti, finendo 6°.

Davanti a tutti si porta quindi Andrea Dovizioso, seguito dalla Ducati Pramac di Jack Miller, che però ha problema con la sella ed è costretto a rallentare al termine del secondo giro, lasciando sfilare gran parte dei suoi rivali.

Alle spalle del forlivese si presenta dunque Marc Marquez, seguito da Cal Crutchlow e dalle due Suzuki di Alex Rins e Joan Mir. Le due Yamaha ufficiali, invece, sono 7° e 8° al termine del 4° giro, con Vinales che precede Valentino Rossi. 

Il numero 04 della Ducati comincia ad imporre il proprio ritmo, cercando di salvaguardare la gomma, creando uno dei soliti trenini che si venivano spesso a creare anche nel 2018, con un passo gara molto più lento rispetto a quello che si vedeva nelle prove.

Nel frattempo, Rins porta l’attacco su Crutchlow e si porta in terza posizione e poco dopo prova il sorpasso anche su Marquez Dovizioso: comincia così uno scambio continuo di posizioni, con il pilota della Suzuki che viene ripetutamente contrattaccato sul lungo rettilineo finale.

Anche Danilo Petrucci comincia a farsi vedere nelle prime posizioni, con il ternano che a metà gara ingaggia diversi duelli con Alex Rins Marc Marquez; il ternano crolla però alla distanza, a causa forse della doppia scelta di gomme morbide effettuata prima della partenza.

A cinque giri dalla fine si rivede Valentino Rossi, che si libera di Vinales, Mir Petrucci e cerca l’aggancio sul gruppetto di testa, riuscendo a riportarsi sulla coda dei piloti in lotta per la vittoria, senza mai però riuscire a portare un concreto attacco.

Alex Rins, invece, si estromette dalla lotta per la vittoria al 20° giro, commettendo un errore in curva 1 andando largo e lasciando spazio a Crutchlow, ma soprattutto a Dovizioso Marquez, che creano un piccolo gap e si giocano la vittoria come nel 2018.

Al penultimo giro, Andrea Dovizioso viene (o viene) sorpassato da Marc Marquez, che guadagna così la testa della corsa per la prima volta, mentre Rins prova nuovamente l’attacco su Crutchlow con successo.

L’ultimo passaggio vedrà consumarsi la solita battaglia per il successo tra il numero 04 della Ducati e il 93 della Honda: Dovizioso sorpassa nuovamente Marquez sul rettilineo, il quale prova nuovamente un attacco nella parte centrale della pista, subendo la pronta risposta del forlivese. Dietro Crutchlow fa la stessa cosa su Rins e riconquista la terza posizione, mentre Rossi rimane in scia senza possibilità di portare un sorpasso.

La prima gara della stagione si decide ancora una volta all’ultima curva, con Marquez che cerca un attacco disperato su Dovizioso, che, come l’anno precedente, incrocia prontamente e si invola verso il successo per pochi millesimi. Dietro non riesce l’attacco di Rins Crutchlow, con il britannico che chiude così sul podio.

Valentino Rossi finisce 5° dopo un fine settimana complicato, davanti a Danilo Petrucci e un Maverick Viñales davvero in difficoltà dopo un weekend che faceva presagire grandi cose per lui.