Il libro del Motomondiale 2017. Circuiti da scoprire. Capitolo 10: Brno, Repubblica Ceca

Eccoci tornati alla rubrica sui circuiti del Motomondiale 2017!

Terminata la pausa estiva i piloti torneranno a sfrecciare sul circuito storico di Brno in Repubblica Ceca.

Il tracciato è stato inaugurato nel 1987 e il Motomondiale ci ha sempre corso ininterrottamente tranne nel 1992. La pista è lunga 5403 metri e conta di 14 curve. Andiamo quindi a conoscere tecnicamente il circuito di Brno.

La partenza è leggermente spostata in avanti rispetto all’arrivo e la prima curva a destra è poco distante dallo start. Prima curva a destra che è molto particolare per il suo ampio raggio e per il fatto che i piloti devono stare molto vicini al cordolo per tutta la durata della curva. L’uscita è importante per acquistare velocità per il rettilineo successivo, preceduto da una semicurva a sinistra. A fine rettilineo c’è la prima variante del circuito, con la 3 a sinistra e la 4 a destra. In mezzo alla variante finisce il T1 e comincia il T2.

Il secondo settore si apre con la 4 seguita da un rettilineo in discesa che porta al tratto più lento e tortuoso del tracciato. La prima curva è la 5 a destra, difficile da affrontare perché è in discesa. Seguono la 6 a destra e la 7 a sinistra, curva molto lunga che porta ad un breve allungo per affrontare poi la seconda variante della pista, composta dalla 8 a sinistra e dalla 9 a destra. Qui finisce il T2 ed inizia il T3.

Il terzo settore inizia all’entrata della 9 e prosegue con un rettilineo che porta alla difficile staccata della 10 a destra. All’uscita inizia il tratto in salita che porta verso il traguardo. Dopo la 10 breve allungo in salita che porta alla terza variante sinistra-destra (la 11-12) all’uscita della quale finisce il T3 e comincia il T4.

L’ultimo settore è il più rapido della pista e conta solamente di due curve, la 13 e la 14, che rappresentano l’ultima variante sinistra-destra del tracciato. Queste sono curve fondamentali che arrivano dopo l’ultimo rettilineo in salita prima del traguardo e sono molto utili per tentare il sorpasso soprattutto negli ultimi giri.

Vedremo chi uscirà primo dall’ultima curva in questo weekend di ripresa del Motomondiale, in una pista dove non sono mai mancate sorprese ed emozioni che speriamo di rivivere quest’anno!